Maturità e capacità di condurre la gara. La Gruppo Mascio Blu Basket vince 76-66 nell’esordio alla Final Eight di Lignano Sabbiadoro imponendo il primo alt stagionale alla Novipiù Casale Monferrato (vincitrice a punteggio pieno del suo raggruppamento): per il gruppo di Carrea un ulteriore passo in avanti, per la squadra un prestigioso traguardo e per il sodalizio Blu Basket 1971 una conferma delle già buone prospettive stagionali.

Nei primi minuti di gara si percepisce la tensione in campo, poiché sono le difese a prevalere sugli attacchi: al 3’ Rodriguez sblocca il punteggio, anche se poi sono i piemontesi a uscire dal torpore con tre triple da tre giocatori diversi (5’: 11-4). Coach Carrea corre ai ripari e Potts infila tre conclusioni dall’arco da antologia: il parziale di 2-16 mette la Gruppo Mascio in condizioni di sviluppare le proprie offensive con ottimi dividendi e al 9’ è 13-20. Grazie a un doppio passaggio in lunetta di Luca Valentini, la JB recupera sino al 17-22 della prima sirena.

Nella seconda frazione Langston diventa il terminale preferito delle ottime spaziature biancoblu: sono dell’americano i cinque punti che portano per la prima volta la Blu Basket in doppia cifra di margine. Miaschi dalla lunetta firma il +12 (21-33), ma grazie a un paio di triple, entra nel match anche l’ex trevigliese Sarto. Potts prosegue il suo tiro al bersaglio (5/5 da tre alla pausa) e un 2+1 di Sacchetti ridimensiona la verve di Fabio Valentini che, con la sua velocità, mette un po’ di apprensione alla difesa biancoblù: 36-44 a metà gara.

Dopo l’intervallo Potts decide di avvicinarsi a canestro, infilando la difesa rossoblù in più occasioni, con Langston che riporta la Gruppo Mascio a +12 (40-52). La reazione della Novipiù arriva con due conclusioni pesanti ancora di Sarto e di Fabio Valentini. Sul 46-52 interviene nuovamente il tecnico del Gruppo Mascio e la risposta arriva dalla profondità della panchina trevigliese: Lupusor e D’Almeida ricostruiscono il +11 sulla terza sirena: 50-61.

Il desiderio di passare il turno non è del tutto scemato per la Novipiù che alza un muro difensivo sul quale Treviglio va a sbattere senza riuscire a segnare per oltre cinque minuti; i giocatori di coach Andrea Valentini riducono il divario sino al 58-61 (35’). È il momento in cui Rodriguez riprende in mano le redini del match e con sette punti consecutivi chiude sostanzialmente il quarto di finale. Nonostante i nuovi guizzi di Sarto (64-71) e Hill-Mais (66-72) e qualche svista di troppo, la Gruppo Mascio approda in semifinale con il punteggio di 66-76.

 

Novipiù Casale Monferrato: F. Valentini 17, Williams 7, Sarto 15, Martinoni 7, Hill-Mais 4; Leggio 3, L. Valentini 5, Okeke 8, Lomele, Trunic; Formenti ne, Sirchia ne. All. Valentini.

Gruppo Mascio: Rodriguez 15, Potts 23, Reati 2, Sacchetti 7, Langston 14; Miaschi 7, D’Almeida 2, Lupusor 6, Venuto, Bogliardi; Agbortabi ne, Abati Toure ne. All. Michele Carrea.

Arbitri: Bartoli di Trieste, Pellicani di Ronchi dei Legionari (GO), Almerigogna di Trieste.