I nostri primi 50 anni di Storia

50 anni di storia caratterizzati da una crescita costante.

Nata nel 1971 nello storico Oratorio Salesiano, Treviglio, negli anni, si è collocata stabilmente tra le maggiori società cestistiche del panorama nazionale. Forti dei valori del passato, concentrata sugli obiettivi futuri.

La squadra trevigliese in pochi anni brucia le tappe conquistando nel 1982 la serie B. Nel 1986, dall’unione di forze con l’Osio Sotto, nasce una nuova realtà, la Bergamasca Country Basket Treviglio. Dopo la disputa di quattro play off consecutivi con esito negativo, nella stagione 1993/94 conquista la B d’Eccellenza a Modena, contro il Campi Bisenzio.

Nella stagione 1999/2000 la società cambia nuovamente denominazione e torna a chiamarsi semplicemente Treviglio Basket. Per due volte ha sfiorato la promozione in Legadue raggiungendo la semifinale play off, uscendo di scena prima contro Cento e poi, l’anno successivo contro Trapani. Nella stagione 2005/6 è arrivata alla Finalissima per la Legadue, cedendo solo alla forte Spar Scavolini Pesaro, dopo aver sconfitto le quotate Brindisi e Patti.

Nell’estate 2006 cambia ragione sociale, trasformandosi in Società Dilettantistica a Responsabilità Limitata, dopo l’allargamento della compagine societaria ad altri imprenditori ed il cambio di denominazione (da Treviglio Basket a Blu Basket). Tappa fondamentale verso nuovi obiettivi.

Nel Luglio 2011 la presidenza passa da PierVincenzo Mazza a GianFranco Testa, tuttora presidente.

La fine del primo decennio degli anni duemila è quella che segna la storia della Blu Basket. Grazie al 4° posto ottenuto nella stagione 15-16 in A2 Silver (eliminati ai play off da Biella) la società di Via Del Bosco si guadagna l’accesso alla A2 unica. Dopo una salvezza tranquilla ottenuta al primo anno la crescita della Blu Basket è costante. Sotto la guida di Adriano Vertemati , per nove anni a timone della Blu, la squadra raggiunge la qualificazione ai play off in tutte le stagioni seguenti. Sia nel 2017 che nel 2018 è Trieste ad eliminare Treviglio agli ottavi. Nel campionato 18/19 arriva il massimo risultato ottenuto dalla società: Semifinale Play- off, dove solo lo strapotere della corazzata Treviso riesce ad interrompere un’annata stepitosa.

La stagione 19/20 si conclude anzitempo a causa della problematica Covid -19, con la Blu Basket terza in classifica a due giornate dal termine. Nell’incerta estate 2020 avviene l’avvicendamento in panchina tra Vertemati, volato a Monaco direzione Bayern, e Devis Cagnardi, nuovo ed attuale coach della Blu.

Da sempre l’attenzione verso il settore giovanile rappresenta il fiore all’occhiello della società. Un settore giovanile da cui sono usciti alcuni dei maggiori talenti italiani. Il coraggio e la pazienza nel costruire in casa i propri talenti, rappresentano la mission societaria. Da Alberto Rossini (play-maker della Nazionale), Marco Sambugaro (campione d’Italia con Siena), Andrea Conti (campione europeo Cadetti), Luca Gamba (campione Mondiale Militare), passando per Codevilla, Degli Agosti, Brioschi, Guerci, Colonnello, sino ai più recenti Pecchia, Palumbo, Flaccadori e Mezzanotte. Sono solo alcuni dei nomi che hanno vestito la canotta “Blu”.

ULTIME NEWS

E’ on line il nuovo numero di Assist
03/03/2021
Focus Avversario: Withu Bergamo
03/03/2021
“San Martino d’Oro” per il Dott. Roberto Gatti
02/03/2021

CLASSIFICA

Serie A2 - Girone A

PosTeamPTI
128
222
322
420
520
620
718
816
916
1016
1116
1216
1312
1410

PROSSIMA PARTITA

TREVIGLIO vs BERGAMO

04/03/2021
Serie A2 - Girone A