La Gruppo Mascio torna al successo (65-66) sul parquet di Capo d’Orlando, inviolato da cinque gare. Con un finale thrilling, i biancoblù superano i siciliani dopo una gara condotta per lunghi tratti anche con margine ampio.

Entrambi i capitani (Laganà per i padroni di casa e Reati per gli ospiti) sono ai box per infortunio: Carrea opta per Venuto-Rodriguez esterni con Sollazzo da “tre” e Sacchetti con Langston nel pitturato. È Mack ad aprire le danze dall’arco, ma Langston da sotto e Sollazzo da tre mettono in ritmo Treviglio che, grazie alla conclusione dalla lunga di Venuto, fissa un break di 12-0. Partendo dalla panchina, Bogliardi e Miaschi colpiscono in contropiede portando per la prima volta il vantaggio in doppia cifra (12-22 al 9’), prima del mini-rientro paladino alla sirena del 10′: 16-22.

Il secondo quarto si apre con due tecnici alle panchine (Cardani all’11’ sul 18-22, Carrea al 13’ sul 18-27), ma la conduzione dell’incontro resta ai biancoblù: Miaschi con tre liberi porta la Gruppo Mascio sul 21-32 (15’), ma King sveglia i suoi riportando la Infodrive a un solo possesso di ritardo (32-34) prima del gioco da 2+1 di Sacchetti che garantisce al team di Carrea il 34-37 a metà gara.

L’ex nazionale diventa protagonista e, dopo il cambio di campo, piazza due conclusioni pesanti e un assist al bacio per Miaschi che fanno aprire la partita a favore della Gruppo Mascio: al 24′ è 35-47. I trevigliesi riescono a limitare il gioco avversario per altri tre minuti: quando a King viene fischiato l’antisportivo (27′), il quintetto di casa ha realizzato solo 4 punti (tutti dalla lunetta) nella frazione. A Sollazzo dalla lunga risponde Mack con una schiacciata e al 30′ è 43-51, con i siciliani costretti al 13% dal campo nell’intera terza frazione.

L’Orlandina non ci sta ad interrompere la striscia positiva interna. Il primo assalto di Vecerina viene respinto da Sacchetti (3/4 da tre), ai liberi di Ellis risponde Miaschi schiacciando in contropiede (51-56 al 34′), ma King si scatena con due triple consecutive e i biancazzurri vanno addirittura a condurre: 57-56 (36′). Langston, fino a quel momento limitato dai falli, entra nel match. Tutto da rivivere il finale, con Sollazzo (da tre) che sembra indicare la strada del successo (59-63 al 38′), ma sei punti consecutivi della premiata ditta King-Mack riportano i siciliani in vantaggio 65-63. Dopo il time-out di Carrea, Miaschi impatta a quota 65, Traini sbaglia dai 6,75 e a -4″ Rodriguez fa 1/2 dalla lunetta. Cardani costruisce l’ultimo tiro per King, che però trova il ferro. Col punteggio di 65-66 i due punti prendono la via per Treviglio.

Infodrive Capo d’Orlando-Gruppo Mascio Treviglio 65-66 (16-22, 18-15; 9-14, 22-15)

Infodrive: Ellis 4, Mack 16, King 22, Poser 2, Diouf 7; Traini 8, Vecerina 5, Bartoli, Reggiani 1; Pizzurro ne, Telesca ne. All. Cardani.

Gruppo Mascio: Venuto 3, Rodriguez 5, Sollazzo 16, Sacchetti 12, Langston 10; Miaschi 14, Lupusor, D’Almeida 4, Bogliardi 2; Abati Touré ne. All. Carrea.

Arbitri: E. Bartoli di Trieste, Longobucco di Ciampino (RM), Saraceni di Zola Predosa (BO).

Vedi tabellino