Focus Tezenis Verona

A pochi giorni gara dell’AGSM Forum, Bcc Treviglio e Tezenis Verona si riaffronteranno al PalaFacchetti, in un match valido per il recupero della 5a giornata di campionato. Gli scaligeri hanno finalmente ritrovato il successo, superando per 83-65 Piacenza, in quella che è stata la prima vittoria ottenuta dal nuovo coach della Tezenis, Andrea Ramagli. A quota 14 in classifica, Verona dovrà fare sicuramente a meno di Giga Janelidze, lesione distrattiva di secondo grado per lui, mentre sono da valutare le condizioni di Lorenzo Caroti. Non dovrebbero esserci sorprese in quintetto con Tomassini in regia, l’americano Phil Green in guardia, Severini in ala e la coppia Bobby Jones – Candussi sotto le plance, con Rosselli e Pini dalla panchina.

QUINTETTO

#7 Giovanni Tomassini, Playmaker. Nato a Cattolica il 31 maggio del 1988, è stato riconfermato dopo il suo primo anno con la Tezenis Verona dove ha collezionato 22 presenze con 7.2 punti e 2.7 assist per match.  Cresciuto nelle giovanili della Victoria Libertas Pesaro, Tomassini ha esordito con lo stesso club in Serie A nel 2004. Oltre che a Pesaro, ha giocato anche a Pavia, Rimini, Venezia, Ferentino e Veroli, prima della sua lunga avventura a Casale Monferrato, 4 anni con la Novipiù dove trova la sua definitiva consacrazione; con la formazione piemontese rimane fino al 2018 prima di firmare con la De’ Longhi Treviso, con cui purtroppo non ha potuto giocare a causa dell’infortunio al ginocchio destro. Va a referto con 11.7 punti (53%2 e 42%3), 2.1 rimbalzi e 4.6 assist ad uscita.

#1 PHIL GREENE IV, guardia: Nato nel 1992 a Chicago, dopo il college di St. John’s ha disputato la Summer League con i Toronto Raptors. Successivamente firma il suo primo contratto in Turchia con Banvit Bandirma Kirmizi (18 punti di media, 4.3 rimbalzi e oltre tre assist). Passa poi al Derthona Basket nel 2016/17 e si conferma in A2 proprio con la maglia della Tezenis Verona nell’anno successivo (43% da 3 punti, 49% da 2 punti e 77% ai tiri liberi). Nell’estate 2019 firma in Turchia con il Gazientep Spor, prima di trasferirsi in Polonia, nel Trefil a marzo, e successivamente, a Brindisi per i playoff. Nella stagione appena conclusa ha vestito la maglia dell’Asseco Arka Gdynia in Polonia, disputando anche l’Eurocup (123 punti in 11 gare disputate). La stagione in corso lo vede protagonista, iscrivendo a referto 13.9 punti (55% da due e il 31% da 3), 2.9 rimbalzi e 2.2 falli subiti ad allacciata di scarpe.

#28 GIOVANNI SEVERINI, guardia/ala: Maceratese classe ’93, 197 cm per 85 kg, dopo il settore giovanile nella Mens Sana Siena, esordisce in Serie A nel 2009 con i senesi. Nelle stagioni 2012-13 e 2013-14 gioca in DNA a Chieti (87 punti in 26 presenze) e a Firenze (79 punti in 37 presenze). Nel 2014 ritorna in Serie A, ad Avellino (34 punti in 49 presenze), dove rimane per tre anni crescendo via via in presenze e minutaggio, prima del passaggio a Forlì dove colleziona 30 presenze e una media di 8.5 punti per match; il suo season high l’ha realizzato il 18 marzo contro Orzinuovi, mettendo a segno 20 punti. Passa nel giugno 2018 alla Scaligera Verona dove, in 46 gare, realizza 286 punti (in particolare nell’ultima stagione 47% da 3 punti, 33% da 2 punti e 67% ai tiri liberi).  I suoi numeri: 9.9 punti, 3.4 rimbalzi e 1.2 assist a match.

#15 BOBBY RAY JONES, ala/centro: Nato il 9 gennaio 1984 in California (Compton), Jones è alto 203 cm e può ricoprire più ruoli sotto le plance; tatticamente duttile, ha maturato una grande esperienza nel campionato italiano avendo vestito le maglie di Teramo, Montegranaro, Forlì, Pistoia, Roma, Caserta, Piacenza, Mantova, Rieti e Roseto. Concluso il percorso all’University of Washington nel 2006, inizia la carriera in NBA con i Philadelphia 76ers. Nel campionato professionistico americano rimane fino alla stagione 2008-2009 vestendo le maglie di Denver, Memphis, Houston, San Antonio e Miami. Nel 2009 arriva in Italia a Teramo in Serie A (11 punti a gara), oltre all’Eurocup. Poi Montegranaro con la Sutor, in Legadue a Forlì (17 punti e 9 rimbalzi), Pistoia (13,8 punti e 8 rimbalzi), Virtus Roma in Serie A per 3 anni (oltre l’Eurocup, conquista una Finale Scudetto ed una semifinale, perdendo in entrambi i casi contro Siena). Conclusa l’avventura romana, nel 2015 va a Caserta, prima di riscendere di categoria, in A2, vestendo la maglia dell’Assigeco Piacenza (14,4 punti con 9 rimbalzi a gara). Passa così a Mantova con gli Stings (13 punti e 7 rimbalzi), poi NPC Rieti (16,7 punti, oltre 7 rimbalzi). Nello scorcio dello scorso campionato in maglia veronese ha totalizzato 8 presenze col 33% da 3 punti, 61% da 2 punti e 76% ai liberi. Per lui 11.9 punti (46% dalla media), conditi da 7 rimbalzi. 

#13 FRANCESCO CANDUSSI, centro: friuliano classe ’94 è cresciuto nelle giovanili della Basket Fogliano. Nel 2010 passa a Monfalcone dove, oltre al campionato giovanile, debutta in prima squadra in B. Nel 2011 il passaggio alla Reyer Venezia dove, in due stagioni, collezione 9 presenze e, grazie al doppio tesseramento, si mette in evidenza nel campionato di C2 con la Pallacanestro Favaro. Trieste. Dal 2013 al 2015 si mette in luce nella Pall. Trieste (362 punti in 56 gare), tanto da meritare la chiamata in A di Pesaro (47 punti in 28 partite).
Dal 2016 al 2018 Candussi ha disputato 60 partite in maglia Stings Mantova, segnando 649 punti, con una media, nell’ultima stagione di 13.9 punti e 7.3 rimbalzi a gara. Dal 2018 è gialloblu: 63 partite di campionato con una media di 13 punti, 6.4 rimbalzi e 26.1 minuti giocati, guadagnandosi anche il debutto in Nazionale maggiore, a Tallin, contro l’Estonia. In questa stagione è sceso in campo 23’ di media segnando 13.9 punti/gara, catturando 5.3 rimbalzi e distribuendo 1 assist ai compagni.

PANCHINA

#3 LORENZO CAROTI, playmaker: Nato a Cecina nel 1997, ha disputato gli ultimi due campionati in A2 con Treviglio, collezionando 65 presenze totali tra campionato e playoff. Nella stagione 2019/20, in 24 partite, ha tenuto una media di 10.2 punti e 3.4 assist a partita, confermando le già ottime statistiche della stagione precedente (11.3 punti e 3.3 assist per match). Cresciuto nel settore giovanile del Basket Cecina, con la stessa società ha esordito in Serie B giovanissimo all’età di 14 anni. Dopo 4 stagioni e 621 punti, passa alla Viola Reggio Calabria dove rimane per altri due anni (467 punti in 60 gare), prima di approdare a Treviglio. Caroti, 185 cm di altezza, ha inoltre vestito la maglia delle nazionali giovanili dall’Under 15 all’Under 20 mettendo assieme 45 presenze totali. I suoi numeri attuali: 8.3 punti (in quasi 20’ di utilizzo medio), un ottimo 52% da due e il 29% da tre e 2.1 assist. Da valutare le sue condizioni.

#5 DAVIDE GUGLIELMI, play/guardia: Cresciuto nel settore giovanile gialloblù, Guglielmi è nato a Negrar (VR) il 9 maggio 2001, 191 cm. Nelle ultime quattro stagioni è sempre stato aggregato al gruppo della prima squadra trovando anche l’esordio in Serie A2 nella stagione 2016-17. Per lui nelle 5 gare giocate 6.6 minuti di media sul parquet.

#0 LEONARDO BEGHINI, guardia/ala: classe 2003, 193 cm. Beghini è cresciuto nelle file della società veronese, disputando i campionati under 13, under 14 e under 18. Nella stagione 2019-2020, con l’under 18, ha totalizzato 146 punti totali in 18 gare (high di 23 punti e 8.1 punti di media).

#20 GUIDO ROSSELLI, ala: classe 1983, Rosselli ha iniziato a muovere i primi passi ad Empoli, prima di passare a Riva del Garda dove rimane dal 2002 al 2005. Passa poi a Rieti nel biennio 2005/7 (295 punti in 60 gare), e, in seguito, veste le maglie di Biella (15 punti in 8 gare), Pistoia (442 punti in 37 gare) e Veroli (644 punti in 60 gare). La carriera prosegue con un triennale a Venezia (406 punti in 80 gare). Il ritorno in Serie A2 avviene con il passaggio a Torino dove, nel 2014/15 conquista la promozione nella massima serie; sotto la Mole rimane anche la stagione successiva, mentre nel 2016/17 approda alla Virtus Bologna, conquistando un’altra promozione in Serie A e la Coppa Italia LNP. Terminata l’esperienza con le V nere, passa alla Fortitudo Bologna dove rimane per due stagioni (25% da 3 punti, 55% da 2 punti e 84% ai liberi). Lo scorso anno approda a Verona, dove in 24 gare, si distingue per le sue percentuali: 36% da 3, 51% da 2 e 72% ai liberi per un totale di 230 punti realizzati. È rientrato proprio contro Treviglio due settimane fa dopo più di 40 giorni di lotta al Coronavirus. Per il resto, nelle sole 8 gare disputate, 8,6 punti con uno stratosferico 69% da 2, 2.9 falli subiti e 5.4 assist per partita.

#4 ANDREA COLUSSA, ala: Nato a San Daniele del Friuli il 16 ottobre 2000, Colussa proviene da un’annata in doppio tesseramento divisa tra la Serie A2 con gli Stings Mantova (5 presenze e 4 punti totali) e Basket Sustinente in Serie C Gold. Ala di 202 centimetri, è cresciuto nel settore giovanile dell’APU Udine; nel 2016 passa a Treviso, prima di approdare alla Stella Azzurra Roma dove vince il campionato Under 18 Eccellenza e conquista il terzo posto con l’Under 20 Eccellenza. Nel 2018/19 ha conquistato un ottimo secondo posto nel campionato Under 18 Eccellenza, giocando contemporaneamente in Serie C Gold con la Fortitudo Roma. In stagione 1.4 punti a gara nelle 8 disputate, col 44% da 2, 22% da 3 e 0.9 rimbalzi a match.

#41 GIGA JANELIDZE,  Ala. Nato il 3 aprile 1995 a Kutaisi, in Georgia, è un giocatore di formazione italiana avendo militato nei settori giovanili di Rimini e Casalpusterlengo. Grande esperienza nella categoria, ha vestito le maglie anche di Milano, Roseto, Jesi, Trieste, Cagliari e Napoli prima di accasarsi, il mese scorso, ad Avellino in Serie B. È un giocatore in grado di ricoprire entrambi i ruoli sotto canestro, Janelidze è giunto a Verona a Novembre per arricchire con la propria esperienza il pacchetto lunghi della Tezenis. Le sue medie, finora: 5.1 punti, 3.1 rimbalzi ed un ottimo 55% da due. Infortunato.

#22 GIOVANNI PINI, ala. Nato a Carpi il 25 luglio 1992, è cresciuto nelle giovanili della Pallacanestro Reggiana arrivando all’esordio in prima squadra nel dicembre del 2010. Nel 2012 passa alla Fortitudo (127 punti in 28 gare), in Serie A2 e l’anno successivo torna a Reggio Emilia, mettendo in bacheca la vittoria dell’Eurochallenge. Avellino è la tappa successiva che anticipa la sua prima esperienza a Verona, dove, nel 2016/17 ha fatto registrare una media di 20.4 minuti, 5.4 punti e 4.7 rimbalzi a gara.205 centimetri è in grado di ricoprire entrambi i ruoli sotto le plance, Pini ha vestito nell’ultima stagione la maglia della Virtus Roma (Serie A), collezionando 21 presenze con una media di 4.9 punti e 3 rimbalzi per match. Finora ha giocato 8 gare (5.8 punti, 47% da sotto e il 33% da tre, 2.1 rimbalzi, in oltre 13’ di parquet).

#6 GIORGIO CALVI, ala/centro: Nato il 14 gennaio del 2000 a Melzo (MI), 203 centimetri, è cresciuto nel settore giovanile della Pallacanestro Don Bosco Livorno passando poi all’Andrea Costa Imola in Serie A2 dove ha collezionato 16 presenze con 78 minuti totali giocati e 16 punti (47% da 2 punti e 40% ai tiri liberi).

ULTIME NEWS

Blu Basket ed Istituto Facchetti, un progetto vincente
14/04/2021
BCC Treviglio – Agribertocchi Orzinuovi 90-83
07/04/2021
E’ on line il nuovo numero di Assist
06/04/2021

CLASSIFICA

Serie A2 - Girone A

PosTeamPTI
136
234
330
428
528
626
726
826
922
1022
1122
1220
1318
1418

PROSSIMA PARTITA