Focus Novipiù JB Monferrato

La ventitreesima giornata mette di fronte alla Bcc Treviglio la Novipiù Monferrato. I piemontesi vengono da un periodo negativo caratterizzato da sette sconfitte consecutive, concomitanti all’infortunio del loro uomo migliore, Lucio Redivo, protagonista all’andata. In panchina Andrea Valentini ha sostituito il dimissionario Ferrari, il coach potrà contare sull’apporto dei figli Fabio e Luca che si alterneranno in regia. Sugli esterni ci saranno Tomasini e l’americano Thompson a cui si è aggiunto da poco l’espero Juan Marcos Casini. Sotto le plance Donzelli e Camara con capitan Martinoni a dare il suo consueto apporto uscendo dalla panchina.

#7 FABIO VALENTINI, playmaker: Figlio e nipote d’arte , casalese doc, è un esterno classe ’99 di 185 cm, con uno spiccato istinto offensivo in entrambi i ruoli perimetrali. Inoltre è fratello minore di Luca, attualmente suo compagno di squadra a Casale. Inizia dunque a muovere i primi passi nel Minibasket Olympia per poi giungere nel Settore Giovanile alla Junior. A livello giovanile ha partecipato a una Finale Nazionale U14, due U15, una U17, una U18 e una U20, e ha giocato, in doppio utilizzo, con la Serie C Gold. Ha esordito in Prima Squadra nella stagione 2014/15 giocando tre partite, mentre nella stagione 2016/17 si è guadagnato sempre più fiducia di compagni e allenatore, chiudendo così la stagione regolare realizzando 3 punti di media in 7’. I suoi numeri: 12.4 punti, 2.4 rimbalzi e 3,1 assist a match.

#1 SAM THOMPSON, guardia/ala: Nato nella Città del Vento, Chicago, inizia a muovere i primi passi nella pallacanestro al liceo, frequentando la Whitney Young High School. Per la sua avventura al college sceglie gli Ohio State Buckeyes, dove passa dai 2.1 punti di media del primo anno ai 10.2 nell’anno da senior (con 34 partenze in quintetto su 35 partite giocate) e guadagnandosi anche una Honorable Mention nel suo ultimo anno. Chiuderà la sua carriera universitaria con una partecipazione alla Final Four 2012 e un titolo della Big Ten (2013). Da professionista vanta diverse esperienze nella NBA G-League nelle formazioni affiliate ai Detroit Pistons, Philadelphia 76ers e Charlotte Hornets e ha giocato in Europa in Ungheria (compagno di AJ Pacher, ex Legnano, Reggio Calabria, Siena, Treviglio e ora a Ferrara) e fatto esperienze in Asia prima di scegliere ora l’Italia e Casale Monferrato per scoprire una nuova lega. La stagione in corso lo vede protagonista, iscrivendo a referto 15.1 punti (46% da 2 e 29% da 3), 6.1 rimbalzi e 2.87 falli subiti ad allacciata di scarpe.

#12 SIMONE TOMASINI, guardia-ala: Il classe ’93, è un esterno polivalente e duttile, dalla taglia fisica importante, con i suoi 196 cm, cresciuto nelle giovanili della BluOrobica, esordisce proprio con Treviglio in prima squadra nella stagione 2009/2010. Negli anni successivi ha vestito le maglie di Sangiorgese e Valsesia in B, prima di affacciarsi in Serie A2 ai Knights di Legnano, proprio con coach Ferrari. Nel 2018/19 si trasferisce nel Lazio, per giocare alle pendici del Terminillo con la NPC Rieti (10.8 punti di media). La scorsa stagione ha vestito la maglia della Junior Casale, dove in 24 partite ha segnato 8.5 punti di media andando 9 volte in doppia cifra e tirando un ottimo 37% da tre punti, servendo 3.3 assist e catturando 2.7 rimbalzi per sera. Le sue medie, finora: 10.5 punti, 3 rimbalzi, ed un più che discreto 41% da due.

#15 DANIELE DONZELLI, ala grande: Nato a Cremona il 28 settembre 1996, ha firmato un contratto biennale con i rossoblù quest’anno. Daniel inizia la sua carriera alla Vanoli Cremona, attirando l’attenzione dei talent scout che l’hanno segnalato nel 2012 per partecipare, a Charlotte, al Jordan Brand Classic Tournament. Ha vinto l’oro con l’Under 18 a Mannheim nel 2014. Donzelli si è poi trasferito a Casalpusterlengo, completando il percorso giovanile, fino alla prima squadra, vincendo nel 2014 lo scudetto Under 19. Nel 2016 esordisce con Brindisi in serie A, dove piò avrà poco spazio. Passa cosi a Forlì dove segna 6.7 punti e 5.1 rimbalzi di media in 22 minuti di utilizzo. L’ultima stagione l’ha visto protagonista in Piemonte con Pallacanestro Biella, segnando 6.9 punti e catturando 5.8 rimbalzi di media (high di 19 punti e 11 rimbalzi nella vittoria contro Latina). In questa stagione è sceso in campo 30’ di media segnando 7,4 punti/gara, catturando 6,1 rimbalzi.

#29 GORA CAMARA, centro: Indubbio prospetto classe 2001, senegalese di Dakar, è in prestito dalla Virtus Bologna per completare la formazione italiana. Ha iniziato a giocare solo cinque anni fa in Senegal alla Dieda Basketball Academy di Dakar, attirando subito l’attenzione degli scout internazionali. In quel contesto viene notato dagli scout della Virtus Bologna, che lo convincono a firmare per il prestigioso club bianconero nella stagione 2017/2018 per iniziare il suo percorso di formazione italiana. Altezza, forza fisica, freschezza atletica e una grande voglia di investire nel lavoro sono elementi che hanno caratterizzato la sua giovanissima carriera. La sua consacrazione a livello internazionale è datata dicembre 2018, quando con le V nere, ha preso parte all’Adidas Next Gen Tournament, guadagnandosi la finale, un posto nel quintetto ideale e anche il titolo di MVP (12.3 punti/media, 15.5 rimbalzi e 24 di valutazione, con degli high di 15 punti, 26 rimbalzi e 39 di valutazione nella gara contro il Movistar Estudiantes Madrid). Camara ha giocato la scorsa stagione in prestito alla Junior Casale, disputando il suo primo vero campionato tra i senior: dopo un primo periodo di ambientamento, il giovane centro conquista sempre più fiducia chiudendo la stagione regolare con 5.3 punti e 5.5 rimbalzi di media (high di 12 punti nella vittoria contro Treviglio e high di 11 rimbalzi nel Derby contro la Bertram Tortona) con il 65% da due punti. Per lui 10.2 punti (61% dalla media), 9,3 rimbalzi ed un migliorabile 67% ai liberi.

PANCHINA

#8 LUCA VALENTINI, playmaker: Playmaker classe 1997, è cresciuto nel settore giovanile della Junior Casale, con la quale ha esordito anche in Serie A2 nella stagione 2012-13. Nella stagione 2016/2017 si trasferisce a Desio, dove gioca la sua prima stagione in Serie B (4.4 punti di media). Nella stagione successiva va a Lugo (7.6 punti). Le sue cifre crescono ancora nella stagione 2018/19, quando a Oleggio va in doppia cifra di media in Regular Season (10.6) e la sfiora nei playoff (9.5). Passa in A2 con la firma per l’Andrea Costa Imola, con la quale colleziona della buona cifre: 6.3 punti, 3.3 rimbalzi e 2.3 assist in 20.3 minuti di media a partita. Per il resto 7.3 punti, 3.5 falli subiti e 3.1 assist per partita.

#6 JUAN MARCOS CASINI, Guardia. 1.90, classe 1980, argentino di passaporto italiano, Juan Marcos cresce cestisticamente nel club della propria città, l’Atenas Cordoba, facendo il proprio esordio agonistico nel 1998. Nell’estate del 2003 si trasferisce per la prima volta in Italia, a Jesi, conquistando la promozione in Serie A. Nel 2007 si accasa a Cantù, sempre in Serie A. Nella stagione 2010/2011 passa a Scafati: chiude la prima stagione con 5 punti e 2 rimbalzi di media e nel secondo anno totalizza 8 punti e 2.6 rimbalzi. Nelle successive tre stagione cambia tre squadre: prima la Junior Casale (2013/2014), Reggio Calabria (2014/15) e Ravenna. Nel 2016 si accorda con la NPC Rieti, dove resterà fino al termine della stagione 2018/2019. Inizia questa stagione sempre a Rieti, ma con la maglia della Real Sebastiani in Serie B dove colleziona 7.9 punti di media con il 30% da tre punti.

#10 ALESSANDRO SIRCHIA, guardia: Guardia, classe 2003, è cresciuto nel settore giovanile della Junior Casale, dove ha percorso tutta la trafila delle giovanili, arrivando la scorsa stagione ad essere parte integrante del roster della squadra di Serie A2, esordendo alla prima giornata contro Agrigento. I suoi primi punti in A2 sono, invece, giunti nel corso della Supercoppa LNP contro Tortona (6 punti in 21 minuti). Con la Nazionale Under 17 ha partecipato ai Fiba Skills Challenge 2020, disputati in sostituzione dei Mondiali di categoria, chiudendo la sua avventura ai quarti di finale. In stagione gioca circa 7,5 minuti a partita.

#33 LUCIO REDIVO, guardia: esterno argentino nato il 14 febbraio 1994 a Bahia Blanca, città resa immortale per i tifosi di basket da due grandissimi campioni come “Pepe” Sanchez e soprattutto Manu Ginobili. Alto 183 cm, inizia la sua carriera tra i professionisti nel 2012, proprio con i bahiensi del Weber Estudiantes Bahia Blanca e le sue cifre crescono anno dopo anno: passa da 1.3 punti di media agli oltre 17 punti di media nella stagione 2016/2017 nel campionato argentino. Nel 2017, inoltre, partecipa alla FIBA Americas League (massima competizione Sudamericana per club) dove giungerà fino alla finale, vincendo il titolo di Top Scorer (22.1 punti di media). A fine 2017, attraversa l’oceano per venire in Europa, giocando per due stagioni nella Liga ACB in Spagna con Bilbao e Lugo: per lui un totale di 44 gare giocate con 10.5 punti, 1.5, rimbalzi, 1.4 assist in 22 minuti di media. Con Bilbao ha anche giocato in Eurocup chiudendo con 9.6 punti in 17 minuti di media. Nella passata stagione un’esperienza in Messico, con 8.8 punti in 21.1 minuti di media per gli Aguacanteros Michoacan. In questa stagione, falcidiata dagli infortuni, iscrive a referto 20.9 punti (59% da due e 33% da tre), 5.8 falli subiti e 3,9 assist ad allacciata di scarpe (9 le gare disputate).

#14 NICCOLO MARTINONI, guardia-ala: Cresciuto nel vivaio della Robur Varese, il classe ’89 ha vinto anche uno scudetto a 14 anni proprio con i biancorossi. Dopo una stagione piena nel massimo campionato con i varesini si sposta alla Virtus Bologna, dove gioca per intero il campionato 2010-11 e inizia la stagione 2011-12 prima di approdare alla Junior Casale e a Casale Monferrato, ormai la sua casa da allora. Lungo mancino dalla mano educata, è il giocatore simbolo della Junior nelle cui file milita dal lontano 2012, firmando fino al 2022. Abile in pick&pop, è mortifero al tiro dall’arco del 6.75, ed una certezza sotto le plance a rimbalzo. Nelle otto stagioni e mezza disputate alla Junior ha ottenuto il record di punti e di presenze. Parlando di numeri, ha chiuso la stagione 2019-20 con 25 partite e le seguenti medie: 12.6 punti, 7.4 rimbalzi e 2.3 assist e 1.5 stoppate (top del girone Ovest, 1° tra gli italiani e 3° assoluto in Serie A2 Old Wild West). Finora ha giocato 16 gare (8,9 punti, 56% da sotto, 5,3 rimbalzi, in oltre 24 di parquet).

#45 YANNICK GIOMBINI, ala: 201 centimetri, classe 2001, si forma cestisticamente nella sua città natale, con la maglia della Cab Stamura Ancona, con la quale fa anche le prime esperienze in un campionato senior, in Serie B. La scorsa stagione si trasferisce a Casale Monferrato per giocare con la Junior Casale nel campionato Under 18 Eccellenza e in Serie C Gold con la CB Team, oltre che ad essere aggregato alla prima squadra di coach Ferrari. È un figlio d’arte: suo padre è il pallavolista Leondino Giombini, vincitore di 3 World League e di un Campionato Europeo con la Nazionale Italiana, mentre con i Club ha vinto uno scudetto, una Coppa Italia, una Coppa CEV e una Champions League. Quest’anno ha calcato il parquet in campionato per 5.6’ di media nelle 11 gare disputate.

ULTIME NEWS

Blu Basket ed Istituto Facchetti, un progetto vincente
14/04/2021
BCC Treviglio – Agribertocchi Orzinuovi 90-83
07/04/2021
E’ on line il nuovo numero di Assist
06/04/2021

CLASSIFICA

Serie A2 - Girone A

PosTeamPTI
136
234
330
428
528
626
726
826
922
1022
1122
1220
1318
1418

PROSSIMA PARTITA