Focus avversario: Benfapp Capo d’Orlando

Dopo aver sfiorato la promozione nella scorsa stagione, Capo D’Orlando è ripartita in questo campionato con un roster giovane, pronto a sorprendere ancora sotto la guida di coach Sodini. I tanti infortuni hanno condizionato notevolmente la prima parte di stagione dell’Orlandina. Lucarelli è ancora fermo ai box, l’americano Kinsey ha disputato solo due partite, Laganà dovrà stare fuori dal campo per diverse settimane a causa di un infortunio alla spalla.  Lo score di Capo è di  2 vinte e 7 perse.

QUINTETTO

# 14 Lorenzo Querci, Guardia. Esterno classe 2001, 191 cm, nato a Prato, proviene dal settore giovanile di Pistoia, parcheggiato in A2 per fare esperienza e ritagliarsi un ruolo da protagonista, soprattutto nelle prime gare con l’assenza forzata di Kinsey. A Pistoia, oltre a vestire la maglia dell’Under18 di cui era capitano, ha collezionato 6 presenze in prima squadra, con un high di 4 punti contro la Scandone. Nella Next Gen Cup ha visto il titolo di MVP della prima fase, con 20 punti di media. Ha, inoltre, preso parte all’Eurolega giovanile, in prestito alla Stella Azzurra Roma (6.5 punti, 2.5 assist, 2.3 recuperi e il 35% da 3 punti in 21’ di gioco). I suoi numeri: 8 punti col 46% da 3, 2 rimbalzi e 2.7 assist a match.

# 22 Tarence Kinsey, Guardia. Atleta USA, classe 1984, è una guardia di 200 cm per 84 kg, di grande forza fisica ed atletica e con un curriculum di altissimo livello. Dopo una brillante carriera NCAA a South Carolina (due tornei NIT vinti con 15 punti di media a partita), sbarca a Memphis in NBA nel 2007 (48 gare, 7.7 punti di media), in Turchia con il Fenerbahce (vittoria in campionato nel 2008), poi Cleveland, (al fianco di Lebron James), e di nuovo il Fenerbahce (2 altri titoli nazionali) ed Efes Pilsen. Inizia poi a girare l’Europa, Pesaro (12.4 punti e 6.6 rimbalzi), Malaga e Partizan Belgrado (campionato vinto e 14.8 punti / 4.6 rimbalzi a partita in Eurolega). Vince il campionato anche in Israele nel 2016/17 con l’Hapoel Gerusalemme (10.4 punti con il 38% da 3), poi Spagna con il Lugo e il Dijon. Per un totale di sei campionati, 7 stagioni in Eurolega e i due titoli universitari in bacheca. Uno stiramento a un bicipite femorale l’ha tenuto ai box per alcune settimane. Va a referto, nelle tre gare giocate, con 14.7 punti, 6 rimbalzi e 2.7 assist ad uscita.

# 21 Simone Bellan, Guardia/Ala. Prodotto del vivaio di Trento, il classe ‘’96 ha firmato con Capo d’Orlando un biennale nell’estate 2018, prolungato fino al 2021 dopo le prestazioni convincenti dell’atleta di Grado. Difensore arcigno, non disdegna fughe in contropiede per andare ad appoggiare a canestro. Lo scorso anno, è partito 24 volte in regoular season nel quintetto base, collezionando 6.5 punti e 3.5 rimbalzi, media incrementate nei playoff (7.5 punti, 3.5 rimbalzi e 2.1 assist con il 48% da 3 punti). Per lui in stagione 9 punti, 4.4 rimbalzi e 2.8 assist.

# 12 Yantchoue Joseph Mobio,  Ala. Ala cresciuta a Brescia, è esplosa proprio a Capo d’Orlando dove sembra aver trovato la dimensione ideale per mettere a frutto le sue doti fisiche ed atletiche. Il suo rendimento nella scorsa stagione gli è valso il rinnovo biennale, nonostante le molte offerte provenienti dalla A2 (tra cui Montegranaro e Orzinuovi). Il classe ’98 nello scorso campionato ha ben figurato passando dai 3.7pt+2.7 rimb. In regoular season ai 5.7+4,4 nei playoff. I suoi numeri attuali: 10.4 punti (in quasi 32’ di utilizzo medio),  4.4 rimbalzi per volta, con 2.3 assist. 

# 11 Brice Johnson, Ala/Centro. Il lungo 25enne, che nel 2016 fu prima scelta col n° 25 al Draft NBA dai Los Angeles Clippers, è il centro titolare dei siciliani proveniente da quattro anni da protagonista dell’area pitturata della squadra dell’Università del North Carolina, uno dei più prestigiosi atenei statunitensi. Nel 2015/16 è selezionato nell’All-American Team NCAA, dopo aver chiuso l’ultimo anno di College con 18.2 punti e 10.4 rimbalzi a partita, e portando North Carolina fino alla finale del campionato. Nel 2016 l’esordio in NBA, poi la “retrocessione” in NBDL dove ben figura con 13 punti e 9 rimbalzi. Lo scorso anno si trasferisce agli Indios de Mayagüez (Portorico), dove segna 10.8 punti con 7 rimbalzi in 18.5’ di utilizzo medio. Quest’estate il 206 cm ha cosi deciso di ripartire da Capo d’Orlando per provare a costruirsi una carriera in Europa. La sua personale sfida sembra dargli ragione, visto i numeri: è primo nella speciale classifica del girone per RD (8.9), RT (104) e 5° per media punti segnati. La stagione in corso lo vede, infatti, protagonista, iscrivendo a referto 19.7 punti (49% da 2 e il 44% da 3), 11.6 rimbalzi ad allacciata di scarpe.

PANCHINA

# 17 Uchenna Ani, Ala. Il parco giovani di Capo d’Orlando è arricchito dall’innesto del 19enne Ani, come Querci proveniente da Pistoia, ma ha iniziato a giocare a basket nel settore giovanile del Sancat Firenze. Lo scorso anno, in doppio tesseramento, ha disputato 25 gare nel campionato di CGold con la maglia del basket Montale, concludendo la stagione con 4.6 punti, 3,1 rimbalzi, il 52,8% da2 e il 54,3% da tre. Contemporaneamente ha militato nell’Under 18 dei biancorossi, segnando oltre 15 punti di media; nel torneo Next Gen è stato premiato come miglior rimbalzista del suo girone con 10 rimbalzi di media a partita. Con Capo ha firmato un contratto biennale, con opzione per il terzo.

# 20 Alberto Triassi, Guardia. Orlandino doc, il 2002, si allena stabilmente con la prima squadra.

# 30 Ricards Klanskis, Ala. Giovanissimo prospetto lettone, Ala di 200 cm, è stato scoperto grazie alle prestazioni da protagonista con la maglia della sua Nazionale Under 16. Visti gli infortuni di inizio stagione, coach Sodini lo ha lanciato a soli 16 anni nella mischia. Con il BJSB Riga è stato finalista nazionale del campionato Under 15 con il medie strabilianti: 23.2 punti, 12 rimbalzi e 1.6 assist.

# 33 Lorenzo Neri, Guardia/Ala. Giocatore cresciuto cestisticamente a Terranuova, l’ala classe 2001 si è trasferito in estate in Sicilia agli ordini di Sodini, in doppio tesseramento anche in serie C Silver nella Nuova Agatirno, squadra satellite dell’Orlandina. Va a referto con 1.2 punti, 1.4 rimbalzi ad uscita.

# 73 Andrea Donda, Centro. Lungo di origine triestina, vent’anni per 210 cm, è stato reclutato 3 stagioni fa da Capo d’Orlando. Dopo un anno perso per infortunio, lo scorso anno ha dato il suo apporto alla causa, alternandosi tra prima squadra e Nuova Agatirno (C Silver).Capo d’Orlando conta di avere a disposizione la sua stazza fisica importante per riempire l’area pitturata e le sue mani educate per canestri pesanti. I suoi numeri attuali: 2.4 punti (in quasi 19’ di utilizzo medio) e 5.2 rimbalzi per volta. 

#9 Matteo Laganà, Play. Fratello minore di Marco (ex Cantù ed ora compagno di squadra all’Orlandina) è figlio d’arte: il papà giocò nella Viola Reggio Calabria. Prima dell’infortunio alla spalla destra occorsogli a stagione iniziata, era candidato a ritagliarsi un ruolo importante in cabina di regia, nonostante la giovanissima età. È infatti un classe 2000, capitano della nazionale under 18, vincitore lo scorso aprile del bronzo al torneo internazionale di categoria a Mannheim. Matteo è stato operato lo scorso 13 novembre per ridurre l’instabilità gleno-omerale. La prognosi per la ripresa dell’attività agonistica è prevista in 90 giorni. I suoi numeri: 8.6 punti, 4.4 rimbalzi e 3 assist a match.

# 99 Jacopo Lucarelli,  Ala. Cresciuto nel florido vivaio del Don Bosco Livorno, è un esterno classe ‘96 di grande vigore atletico, che può essere impiegato anche nello spot #2 e 3. Dopo un anno ad Agropoli senza brillare, si è distinto in B a Firenze (12.2 punti, 5.5 rimbalzi con il 55% da2) tanto da spuntare la chiamata dell’Orlandina. Anche lui ha iniziato il precampionato ai box per un infortunio occorsogli la scorsa primavera.

ULTIME NEWS

PREGARA STAFF MANTOVA – BCC TREVIGLIO
04/12/2020
“Caro Babbo Natale vorrei…” L’iniziativa che donerà pasti tramite il Banco Alimentare
04/12/2020
Focus Staff Mantova
03/12/2020

CLASSIFICA

Serie A2 - Girone A

PosTeamPTI
16
26
32
42
52
62
72
80
80
100
110
120
130
140

PROSSIMA PARTITA

MANTOVA vs TREVIGLIO

05/12/2020
Serie A2 - Girone A