Focus Avversario: 2B Control Trapani

Quattro punti in quattro partite. Questo il bottino ottenuto sin qui dalla 2B Control Trapani che ha disputato il doppio degli impegni rispetto alla Bcc Treviglio. I siciliani continueranno il loro tour lombardo dopo aver espugnato il campo dell’Urania Milano per 61-73.

Seppur ancora privi dell’americano Miller (in attesa di visto) e con diversi problemi fisici all’attivo, coach Parente ha trovato un roster in grado di sopperire alle assenze grazie all’impegno e alla crescita dei tanti giovani in squadra. Nonostante le difficoltà, i granata si sono arresi solo nel finale alle più quotate Tortona e Udine ed hanno ottenuto un prezioso successo sul campo dell’Assigeco.

Corbett è il leader offensivo ed emotivo di un quintetto che vedrà Palermo in regia e Spizzichini in ala. Sotto le plance al fianco del capitano Renzi ci saranno Mollura e  l’ex Nwohuocha. Dalla panchina attenzione come detto alla crescita dell’estone Erkmaa e dei prodotti di casa Pianegonda e Basciano.

QUINTETTO

#24 MATTEO PALERMO, playmaker. Nato a Rimini nel 1991, cresce nel vivaio di Santarcangelo di Romagna e debutta in prima squadra, nell’allora DNC, a soli 17 anni, giocando a livello senior dal 2008 al 2012, e vivendo da protagonista la scalata dalla C alla A Dilettanti. Dopo aver vinto Serie C e Serie B Dilettanti ed aver centrato una salvezza ai playout in A Dilettanti, esordisce in A2 con Capo d’Orlando. Torna in B ad Orzinuovi, per poi andare in A2 Silver a Chieti. Nell’estate 2015 firma un biennale a Legnano, squadra con la quale si consacra definitivamente: 10,2 pt , 3,0 reb e 2,7 assist nel primo anno e 10,1 pt , 3,4 reb e 2,4 assist nel secondo. Poi Verona (6,3 pt , 2,9 reb e 2,6 assist), Montegranaro (7.3 pt con 3 reb e 3 assist), infine Trapani: 31 minuti a partita, 7.4 pt , 3.5 reb e 3.1 assist le sue cifre. 9.3 pt. di media in questo inizio di stagione.

#7 GABRIELE SPIZZICHINI, play/guardia. Classe 1992, 196 cm. L’esperto  atleta romano ha rinnovato quest’anno il contratto con Trapani, dopo aver chiuso anzitempo la stagione con 26 partite, rimanendo in campo per 29 minuti di media e facendo registrare le seguenti statistiche: 7.7 pt , 5.1 reb e 3.5 assist. Ha mosso i suoi primi passi prima con il Basket Roma e poi con la Virtus Bologna, società con la quale ha esordito giovanissimo in serie A ed ha disputato le stagioni 2009-11.  La prima esperienza senior arriva con la maglia della Virtus Siena in DNA, poi passa per due anni alla Pall. Ferrara. Esordisce in A2 Gold  con la maglia di Barcellona. Coach Perdichizzi lo vuole anche a Scafati dove conquista la Coppa Italia di categoria. La Coppa Italia la riconquista anche un anno più tardi con la Virtus Bologna, contribuendo attivamente anche alla vittoria del campionato di serie A2 (5 pt , 2.6 reb e 2 assist). Torna a Scafati per poi passare al Derthona Basket (23 presenze in campionato con 6.5 pt , 4 reb e 2.6 assist di media a partita). Le sue medie, finora: 4 pt.

#21 LA’MARSHALL CORBETT, guardia. Nato negli Stati Uniti, nella città di Raleigh (North Carolina), classe 1988, 191 cm, è una “combo guard” con tanti punti nelle mani, capace di aiutare in cabina di regia in caso di necessità. Conosce molto bene il campionato di Serie A2, dove ha disputato le ultime quattro stagioni, con le casacche di Treviso,  Jesi, Mantova e Montegranaro. L’arrivo in Italia è datato 2015 a Treviso (18 pt , 3.1 reb e 2.2 assist in 31’). Dopo uno stop forzato nel marzo 2016 Jesi lo ingaggia per rinforzarsi nella volata salvezza. A Mantova conferma di essere uno dei migliori giocatori dell’intera categoria: 16,1 pt (con un season high di 34 contro Ferrara) col 54% da 2 ed il 39% da 3 con 2,7 reb e 2,3 assist. Passa poi a Montegranaro (18.2 pt con 8 reb + 20.3 pt  e 4 reb). Per ben 3 volte ha superato i 30 pt realizzati con il massimo stagionale di 39 (8/11 da 3) realizzato il 5 febbraio in casa contro Tortona. Per lui 14.3 pt (59% dalla media e 44% da 3.

#18 MARCO MOLLURA, ala piccola. Nato a Trapani nel 1993, 196 cm per 90 Kg. Cresce cestisticamente a Trapani dove nel 2011 conquista la promozione in Legadue riuscendo, da under, a ritagliarsi anche qualche minuto. L’anno seguente rimane a Trapani inaugurando il nuovo ciclo targato Basciano. Dopo la promozione e la conquista della Coppa Italia di C, lascia la Sicilia per approdare al Cus Torino in B dove giocherà nelle stagioni 2012/13 e 2013/14. L’anno seguente passa a Cefalù con cui vince il campionato di DNC e disputa poi la DNB (15 pt e 8 reb). Torna a Trapani nel 2017/18 in A2 (5 pt con 2.5 reb). Confermato per il 2018/19, il suo rendimento aumenta: 5.4 pt con 3 rimbalzi. Nell’ultima stagione è stato uno dei protagonisti della squadra: in 20 minuti di utilizzo ha realizzato 7.5 pt a cui ha aggiunto 4.1 reb e 2.4 assist. I suoi numeri attuali: 11.5 in 27 minuti di utilizzo.

#5 ANDREA RENZI, pivot.  206 cm per 110 kg. Nato a Genova nell’89, ha iniziato a giocare a basket da bambino a San Salvatore di Cogorno, dove ha mosso i primi passi nella squadra di minibasket. Nel 2003, a 14 anni, passa alla Don Bosco Basket Livorno; in maglia livornese vive 3 stagioni esaltanti e di grande crescita individuale, culminate con la finale scudetto Under 18 persa però contro la Mens Sana Siena (MVP delle finali nazionali giovanili). Considerato una promessa assoluta del basket italiano, ha vissuto diverse tappe esaltanti: Treviso, Verona e Biella. La sua carriera è impreziosita da diverse presenze nella nazionale maggiore, con la quale ha disputato anche l’Europeo del 2011. È al suo ottavo anno consecutivo a Trapani, che, con altri due anni di contratto, lo fanno diventare una “bandiera” granata. Da diverse stagioni i suoi numeri sono di tutto rispetto: lo scorso anno 12,2 pt di media a partita. In questa stagione è sceso in campo 32’ di media segnando 17.5 pt /gara, catturando 7.8 reb e distribuendo 1.5 assist ai compagni.

PANCHINA

#8 HUGO ERKMAA, playmaker. Alto 193 cm, ha mosso i suoi primi passi nel mondo della pallacanestro in Estonia, dove è nato nel 1999. Nel 2015 la Mens Sana Siena vede in lui un prospetto e lo porta in Toscana dove resta fino al 2018 completando il suo percorso di formazione italiana. Nel 2018/19 Erkmaa firma a Napoli in Serie B ed in Campania vince il campionato giocando 15 minuti a partita e realizzando 4 pt , 3 reb e 2 assist. Nel 2019/20 inizia la stagione in Serie B alla Scandone Avellino ( 8 presenze, 11 pt di media). A metà stagione, prima della sospensione del campionato, viene richiamato da Napoli dove gioca 9 partite rimanendo in campo per 9 minuti e realizzando 2 pt , 1.5 reb e 1 assist. I suoi numeri: 4.8 pt , 2.7 reb e 2  assist a match.

#15 GIORGIO LAMIA, playmaker. Classe 2002, 176 cm. Giovane talento italiano cresciuto nelle giovanili granata dove, in 53 gare disputate, ha segnato 484 pt totali, 9.1 pt di media, con un high di 22 pt .

#22 TOMMY PIANEGONDA, playmaker. Classe 2002, 186 cm. Giovane giocatore veneto cresciuto nel vivaio granata. Nella scorsa stagione per lui 67% da 3 pt , 29% da 2; in questa, invece, nelle 3 uscite, 4.7 pt col 57%2 e il 67%3.

#3 SALVATORE BASCIANO, playmaker. classe 2002, 177 cm. Anche lui è un prodotto del vivaio della squadra siciliana. Nella stagione in corso va a referto 3.3 pt (50% da due e da tre).

#10 LUCIANO TARTAMELLA, guardia: 182 cm, classe 2002. Un altro giovane prodotto del vivaio della società siciliana. Nelle due gare disputate fino ad oggi è stato in campo per più di 10’.

#14 EMMANUEL ADEOLA, ala piccola: classe 2004, 197 cm. Giocatore eclettico e di grande prospettiva, il cestista sedicenne nigeriano di formazione italiana è uno dei talenti più seguiti nel panorama cestistico nazionale. Prodotto del florido vivaio della Stella Azzurra, ha disputato la scorsa stagione prima in Serie B con la squadra capitolina (in 22 minuti di media ha prodotto 8.45 pt a partita) e poi in Serie A2 a Roseto (12 minuti di media in campo).

#25 CURTIS NWOHUOCHA, pivot: classe 1997, 203 cm. Italiano di origini nigeriane, è stato per diverse stagioni nel giro delle nazionali giovanili. Cresciuto a Cantù, Curtis ha debuttato in Serie A ed in Eurocup nella stagione 2013-2014, per poi essere aggregato in pianta stabile in prima squadra nelle successive due stagioni. Nel 2015/16 Nwohuocha è stato uno dei perni dell’Under 20 di Cantù che si è laureata campione d’Italia di categoria battendo in finale la Reyer Venezia. Passa poi nella Blu Basket Treviglio, mentre nella stagione 2017/18 firma con la Scaligera Verona. La crescita costante nel corso della sua permanenza a Trapani gli è valsa la conferma per il terzo anno di fila. Va a referto con 6.3 pt ,6 reb e il 60%2.

#6 VLAD PIARCHAK, pivot. classe 2002, 206 cm. Giovane giocatore di nazionalità bielorussa, prodotto del vivaio granata.

ULTIME NEWS

BCC Treviglio – Urania Milano 65-76
17/01/2021
FOCUS URANIA MILANO
16/01/2021
PREGARA BCC TREVIGLIO – URANIA MILANO
15/01/2021

CLASSIFICA

Serie A2 - Girone A

PosTeamPTI
122
212
312
412
512
610
710
810
98
108
118
126
134
140

PROSSIMA PARTITA

TRAPANI vs TREVIGLIO

24/01/2021
Serie A2 - Girone A