Focus Avversari: Zeus Energy Group Rieti

7 vittorie, 7 sconfitte. Con quattordici punti la Zeus Energy Rieti è saldamente in zona play off grazie ad una prima parte di stagione di notevole livello, impreziosita da alcuni successi importanti come quelli ottenuti tra le mura amiche del “PalaSojournier” contro Torino e Casale. Proprio in casa la squadra di Rossi esprime il meglio di sé: sino ad ora solo l’Eurobasket è riuscita a violare il palasport laziale. Il roster ruota intorno alle qualità di Cannon ed il dinamismo di Brown, da sottolineare anche la crescita del giovane Filoni, vera sorpresa del campionato. All’andata s’impose Treviglio per 66-52.

IL QUINTETTO

# 3 Marco Passera, Play. È uno dei veterani del campionato di A2. Giocatore molto ordinato, pulito, che ama assistere i compagni mettendoli in ritmo, senza disdegnare il tiro quando se ne presenta l’occasione. Il trentasettenne regista, 180 cm per 75 kg, è cresciuto cestisticamente con la maglia della Robur Et Fides Varese, con cui si guadagna una convocazione con la Nazionale Under 18. Nel 2001/2002 passa a Vigevano e poi a Soresina, in Serie B d’Eccellenza, dove resta, da titolare, per 5 stagioni: 7.2 ppg il primo anno, fino agli 11.7 ppg nella stagione 2004/2005, conclusa con la promozione in Legadue. Nel 2007 firma per 3 stagioni con Varese (A1), poi Piacenza (13.3 ppg e 3.4 apg), Capo d’Orlando. Jesi, Chieti. Nella stagione 15/16 vince la A2 con la canotta della Leonessa Brescia, poi Latina, Reggio Calabria, Assigeco Piacenza ed infine Scafati dove, arrivato a stagione in corso, colleziona 14 presenze con 4.9 ppg e ben 4 assist di media a partita. Le sue medie, finora: 6.8 punti, 3.9 rimbalzi, 3.5 assist ed un buon 46% da tre.

# 4 Brown Elijah, Guardia. Statunitense, figlio d’arte (il padre Mike Brown è un coach NBA con lunga esperienza e due anelli in bacheca), è un giocatore che tira bene dalla lunga distanza, che sa coinvolgere i compagni e ama giocare in maniera disciplinata, non disdegnando l’aspetto atletico del gioco. Arriva a Rieti dopo la prima esperienza europea con i lituani del Dzukija Alytus (in 18 partite, 14 ppg, 2.9 rpg, 2.2 apg ed oltre il 38% dalla lunga distanza), dove è risultato il 5° top scorer dell’intera lega. Dopo il primo anno di College in New Mexico, nell’anno da senior con gli Oregon Ducks chiude con 13.6 ppg, 3.3 rpg e quasi il 37% da 3 punti. Nel 2018 si mette in luce al PIT con 15 ppg ed il 50 % da 3 punti, finendo cosi nell’obiettivo NBA, disputando la Summer League con la maglia dei Golden State Warriors. Finora ha giocato 14 gare (15.7 punti, 33% dal campo, 4,6 rimbalzi, 2.9 assist, in oltre 29’ di parquet).

# 1 Francesco Stefanelli, Ala. Esterno classe 1995, 192 cm di altezza, comincia la carriera nel settore giovanile dell’Etrusca San Miniato, per poi debuttare in B nella stagione 2013/2014 con la maglia di Castelfiorentino. Successivamente, torna a San Miniato dove resta per 3 stagioni, ripartendo dalla serie C, chiudendo con cifre interessanti: oltre 14 ppg nelle due annate di regular season ed oltre 18 ppg nei playoff delle stagioni 2015/2016 e 2016/2017. La stagione successiva arriva il grande salto con Tortona (Coppa Italia di A2 vinta a Jesi ed il titolo di MVP della manifestazione con 19 punti in finale contro Ravenna). Sul finire della stagione un brutto infortunio al legamento del ginocchio destro lo costringe ad un lungo stop. Nel 2018/2019, a metà stagione, passa alla Edilnol Biella: segna 8 punti in circa 20 mpg e 10 partite di campionato in maglia rossoblù. Anche l’inizio di questa stagione è stato caratterizzato da un problema fisico che ne mette in dubbio la sua presenza nella prima parte di campionato. I suoi numeri: 8.9 punti, con il 47%2 e il 34%3, 2 rimbalzi e 2.7 assist a match.

# 5 Jalen Cannon, Ala/Centro. Nato ad Allentown in Pennsylvania il 5 maggio 1993, Cannon inizia la propria avventura cestistica all’High School di Allentown, poi l’università di St. Francis a New York, dove, da senior, colleziona 16.1 ppg e 10.5 rimbalzi a gara (premiato con il Men’s Basketball Player of the Year della Northeast Conference). Nel 2015 fa il suo esordio da pro in Messico (terzo miglior rimbalzista della LNBP). Nel 2016/2017 lo sbarco in Europa nell’Hapoel Afula, dove segna 17.3 ppg, cattura 8.9 rpg ed il 38.5% da 3 punti. Agrigento lo porta in Italia nel 2017 e vi resta due anni con statistiche in crescendo: da 15.2 ppg e 9.6 rpg, fino a 16.9 ppg, 8.2 rpg e quasi 2 assist a partita con oltre il 64% dal campo l’anno passato. La stagione in corso lo vede protagonista, iscrivendo a referto 18.8 punti (61% da due), 8.4 rimbalzi e 4,7 falli subiti ad allacciata di scarpe. È leader di quasi tutte le classifiche del Girone Ovest: 2° per minuti giocati, 4° per media punti, 5° per media rimbalzi, 3° per media rimbalzi offensivi, 1° per media valutazione, 3° per %2.

# 8 Giovanni Vildera, Centro. Arrivato lo scorso febbraio durante il mercato di riparazione, il lungo classe ’95, è stato confermato anche per la stagione 2019/20. Montebellunese, prodotto delle giovanili oro granata della Reyer Venezia, nel 2014 si trasferisce ad Omegna, prima in ASilver, poi in A2. Nel 2016 passa alla Men Sana Siena dove chiude l’annata con 5.7 ppg e 4.4 rimbalzi a gara in 17 minuti di media. Confermato dai senesi, il suo rendimento cresce durante la stagione fino a raggiungere, in 23.4 mpg, cifre di tutto rispetto con oltre 7 punti e 7 rimbalzi di media a partita ed oltre il 55% nel tiro da 2. Prelevato da Biella nel febbraio 2019, viaggiava con, in quasi 21 minuti d’impiego, 6 punti di media e 5 rimbalzi. A livello giovanile conta diverse presenze con le Nazionali, e la partecipazione a 3 Europei con l’Under 16, l’Under 18 e l’Under 20. Va a referto con 9.2 punti, 6.1 rimbalzi ad uscita.

LA PANCHINA

# 2 Carlo Fumagalli, Play. Giovane registra classe ’96, cresciuto nelle giovanili con l’Olimpia Milano (due titoli nazionali U15 e U17), con le scarpette rosse esordisce in A1, con 3 presenze nell’anno del 26° scudetto. Inizia la carriera senior a Mantova (A2), poi Lecco (7 punti di media in stagione regolare e 12,2 nei playoff), Aurora Desio (13.9 punti in campionato e 6.6 nei playoff), Faenza (11.5 e 4 rimbalzi a partita in 31 minuti d’impiego, con 6 ppg in Coppa Italia e 7.8 nei playoff). È un esterno di energia e di fisico, capace di difendere anche su giocatori di taglia più grande. Nelle 14 partite disputate ha segnato una media di 2,4 punti/gara in circa 12.9’ di utilizzo.

# 17 Andrea Pastore, Guardia. Classe 1994, 185 cm, arriva a Rieti dopo l’esperienza alla Bakery Piacenza con cui ha chiuso la regular season con 8 punti di media ed il 44% da tre punti, medie aumentate nel corso dei play-out (12.6 ppg ed il 45% da3). Pastore fa dell’agonismo e della precisione dall’arco un suo marchio di fabbrica. Nel suo curriculum ben sei stagioni a Latina ed una a Giulianova. Per lui 6.6 punti (45% dalla media), 1.8 rimbalzi e 1.4 assist.

# 75 Niccolo Filoni, Ala. Interessante under classe 2001, esterno di 193 cm, capitano della Nazionale Italiana under 18, recentemente impegnata agli Europei di categoria. Nato a L’Aquila, cresce nelle giovanili del Nuovo Basket Aquilano, dove gioca per 11 anni tra Minibasket e Settore Giovanile, raggiungendo due Finali Nazionali 3vs3 e vincendo alcuni Campionati Regionali. Si trasferisce poi in veneto, nel Bassano, dove si mette in luce, conquistando le finali nazionali nel 2016 e nel 2018. In maglia Oxygen, ha anche giocato nella serie C Gold. Nel 2018 partecipa alle Olimpiadi di 3vs3, dove vince la medaglia di bronzo individuale nella Gara delle Schiacciate. I suoi numeri attuali: 3.3 punti (in 15.7’ di utilizzo medio), un ottimo 56% da due e 2.4 rimbalzi per volta.

# 23 Nikolic Aleksa, Ala/Centro. Altra conferma della passata stagione laziale. Nato il 3 maggio 1999 a Belgrado, 205 cm, proviene dalla De’ Longhi Treviso che a sua volta lo prelevò, nel 2017, dal Basket Bassano, dove fu tesserato nel 2015. Con l’Under 18 di Bassano ha disputato le Finali Nazionali ad Udine, mettendosi in mostra con i suoi 14.5 punti di media, 10.5 rimbalzi ed il 43% da 3 punti. A Treviso, alla sua prima stagione in A2, ha giocato una media di 6 minuti/gara con il fiore all’occhiello dei 19 minuti contro Forlì ed i 20 minuti con 10 punti a referto contro la XL Extralight Montegranaro. Per il resto 0.6 punti in poco meno di 5’ di utilizzo.

# 16 Dario Zucca, Ala/Centro. Proveniente dalla positiva stagione a Bergamo, il lungo classe ’96, 203 cm, è un atleta originario di Cagliari, ma ha svolto il settore giovanile nella Reyer Venezia. La prima esperienza senior la vive con la maglia del Valsesia in serie B con cui chiude l’annata sportiva con 8.6 ppg e 5.1 rimbalzi a partita in 19 minuti di media. Passa poi in A2 nel Chieti di coach Cedro Galli e nel 2017 nell’XL Extralight Montegranaro, con cui chiude a quasi 4 ppg. L’anno scorso, con i giallo neri di Dell’Agnello, chiude con quasi 9 punti di media in Coppa Italia, 5,3 in campionato ed il 40% da 3. Finora ha giocato 14 gare (4.6 punti, 57% da sotto, 2.9 rimbalzi, in quasi 14‘ di parquet).

ULTIME NEWS

PREGARA STAFF MANTOVA – BCC TREVIGLIO
04/12/2020
“Caro Babbo Natale vorrei…” L’iniziativa che donerà pasti tramite il Banco Alimentare
04/12/2020
Focus Staff Mantova
03/12/2020

CLASSIFICA

Serie A2 - Girone A

PosTeamPTI
16
26
32
42
52
62
72
80
80
100
110
120
130
140

PROSSIMA PARTITA

MANTOVA vs TREVIGLIO

05/12/2020
Serie A2 - Girone A