La Gruppo Mascio torna dalla trasferta di Udine battuta 79-59 al termine di una gara disputata con tre pesanti assenze: al lungodegente Lupusor e al capitano Reati, si aggiunge anche Sacchetti a limitare al minimo le rotazioni per coach Carrea.

Lo starting five biancoblù è pressoché obbligato: Rodriguez, il friulano Venuto, Miaschi, Sollazzo (da “quattro”) e Langston. È l’americano Lacey a infiammare la gara con due triple (16-9 al 6′). La differenza di organico si percepisce anche al 7′, quando Boniciolli manda in campo il “secondo quintetto” senza veder calare l’intensità difensiva dei suoi: Treviglio tira col 25% e alla prima sirena è 21-12.

Nella seconda frazione Sollazzo, con un paio di conclusioni pesanti, e Bogliardi danno speranza all’offensiva Gruppo Mascio (25-21 al 13′), ma il controllo dei tabelloni consente ai padroni di casa seconde opportunità di tiro. Tra le maglie degli ospiti si infila soprattutto Esposito che mette due schiacciate in tre minuti portando i bianconeri da +11 (34-23) a +17 (43-26); all’intervallo l’APU conduce 45-30.

Nonostante le problematiche legate all’indisponibilità di tre giocatori, dopo il cambio campo la Blu Basket riesce a proporre sprazzi di qualità difensiva: in 5′ concede un solo punto alla Old Wild West grazie a Langston ben imbeccato da Miaschi (46-35). Venuto replica a Mussini, ma sono le accelerazioni di Cappelletti a scavare un solco maggiore (58-40), prima della chiusura di terza frazione decretata dalle realizzazioni della coppia Abati Touré-D’Almeida: 58-44.

Nel quarto e decisivo periodo, di nuovo Sollazzo e Bogliardi realizzano le triple del -11, ma c’è sempre Lacey a togliere d’impaccio i friulani riproponendo un margine di sicurezza. L’inerzia del match resta nelle mani del team udinese, ma il tabellone segna “solo” 65-54 (34′). La spallata finale arriva da Pellegrino e Mussini che disegnano il +20 finale per la capolista: 79-59.

Il presidente Stefano Mascio, presente al PalaCarnera con un nutrito gruppo di soci, non manca di far sentire il proprio sostegno alla squadra: «Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, perché andavamo ad affrontare una squadra completa, fisica e profonda. I ragazzi ce l’hanno messa tutta, ma le assenze sono pesate. Faccio comunque i complimenti ai giovani che hanno giocato e si sono fatti valere. Andiamo avanti con il nostro percorso di crescita».

Old Wild West Udine-Gruppo Mascio Treviglio 79-59 (21-12, 24-18; 13-14, 21-15)

Old Wild West: Cappelletti 13, Lacey 20, Ebeling 2, Antonutti 4, Pellegrino 13; Giuri 5, Italiano 2, Esposito 9, Mussini 7, Walters 2, Pieri 2, Azzano. All. Boniciolli.

Gruppo Mascio: Rodriguez 7, Venuto 4, Miaschi 3, Sollazzo 19, Langston 8; D’Almeida 6, Bogliardi 6, Abati Touré 6; Lupusor ne, Amboni ne. All. Carrea.

Arbitri: Valleriani di Ferentino (FR), Perocco di Ponzano Veneto (TV), Tallon di Bologna.