24”: REALE MUTUA TORINO – BCC TREVIGLIO 84-86

21/10/2019

Serie A2 – girone ovest – 3^ giornata

REALE MUTUA TORINO – BCC TREVIGLIO 84-86

(20-23; 22-21; 24-21; 18-21)

Dopo la vittoriosa gara contro Rieti , Treviglio bissa l’appuntamento con i due punti cogliendo l’intera posta al Palaruffini, ospiti della lanciatissima Reale Mutua Torino. Sicuramente un test impegnativo, deciso da un finale thrilling e dall’esito per nulla scontato.

Quintetto consolidato per i trevigliesi che scendono in campo con Pacher, Borra, Ivanov, Palumbo e Caroti. I gialloblu rispondono con Alibegovic, Campani, Pinkins, Cappelletti, Marks

La partita inizia con Borra rompe subito gli indugi dal pitturato ma Pinkins non si fa pregare ed impatta. Campani pesca la tripla del primo vantaggio piemontese e da una palla persa in attacco arriva anche il contropiede di Cappelletti. Campani è ancora micidiale dalla media. Pacher per fortuna interrompe la mini fuga di Torino da oltre arco. Il tentativo dalla lunga non favorisce Caroti mentre è più preciso Campani con la seconda bomba di serata. Borra pesca un altro canestro da sotto che tiene Treviglio a contatto. Pacher trova un’altra tripla piedi a terra. Anche Palumbo si iscrive a referto per il pareggio. Per Mattia arrivano altri due punti dopo una buona azione difensiva della Bcc.  Caroti dal vertice insacca un’altra conclusione da oltre arco e Cavina sul -4 non può che fermare il gioco e richiamare i suoi in panchina. Marks e Pinkins soffrono la difesa trevigliese e sono costretti a tiri forzati. Borra è lesto a raccogliere la conclusione di Ivanov. Toscano interrompe l’inerzia biancoblu in penetrazione. Pacher mette altri due punti così come Alibegovic con un tiro in allontanamento. La gara è godibile e le due squadre si affrontano a viso aperto. Palumbo con una zampata allunga ancora (+7). Marks beffa Borra poi nell’ultimo minuto Treviglio prova a giocare con i secondi ma Alibegovic  fa ancora male dalla media portando i suoi al primo riposo sotto di un solo possesso pieno.

Secondo periodo. Si parte con la stoppata di D’Almeida su Traini mentre sul fronte opposto arrivano altri due punti per Pacher. In velocità arriva la giocata di Taddeo per Palumbo che si produce in una scenica schiacciata. Cappelletti pesca dal cilindro un canestro di tabella ma Treviglio continua a giocare in velocità e D’Almeida buca la difesa torinese. Anche Reati mette i suoi primi punti ed ecco puntuale un nuovo time out di Cavina sul -9. Torino soffre il pressing trevigliese ed arriva anche il fallo in attacco di Toscano e subito dopo quello di Cappelletti. Campani prima sfrutta l’assist di Traini e poi si mette in proprio con la tripla del -4. Reati risponde immediatamente con la tripla dal vertice. Le due squadre hanno deciso di giocare forte e piove nel canestro trevigliese anche la bomba di Cappelletti. La palla persa da Palumbo sembra fornire più coraggio ai gialloblu ma è ancora Reati ad appoggiare comodo su suggerimento di Pacher. Toscano mantiene il distacco a -4 e Vertemati chiama time out. Marks accorcia ulteriormente ad un solo possesso. Pacher in tap-in raccoglie e capitalizza il tiro di Reati. Marks ancora fattore con due punti comodi dalla media. A 146” dal termine Treviglio va in bonus ed arrivano i primi liberi della gara con Marks che fa 2 su 2 ma tanto basta per impattare la gara. Caroti rimette avanti la Bcc con la conclusione da oltre arco. Grande gesto di sportività di Palumbo che fa cambiare una errata decisione dell’arbitro. Marks accorcia nuovamente mentre è ancora Caroti con una tripla in corsa a rendersi protagonista. Pinkins incorre nel terzo fallo ed è costretto ad andarsi a sedere in panchina. Anche Reati inaugura, senza fortuna, i giri in lunetta per Treviglio (0 su 2). Cappelletti invece rovina i programmi biancoblu ed accorcia mandando tutti negli spogliatoi con il parziale di 42-44 per Treviglio. Per ora protagonista un ispirato Campani con un 5/8 dal campo che lo incorona miglior realizzatore dell’incontro in questi primi venti minuti.

Terza frazione. Ivanov scarica per Borra che deve solo appoggiare la sfera nel cesto. Campani in reverse conferma di essere il giocatore più pericoloso di Torino. Marks dalla media riporta i gialloblu in pareggio. Palumbo invece da buona posizione non fallisce la tripla. Si rivede Pinkins bloccato sulla penetrazione (1 su 2 dalla carità) e la gara prosegue sul filo dell’equilibrio. Nuova tripla di Palumbo al termine di un bel possesso palla trevigliese. Campani non può essere da meno dall’area. In un amen Treviglio va in bonus con il cronometro che recita -5’24”. Pacher fa un giro in lunetta (2 su 2). Campani con una finta di corpo colleziona altri due punti. Alibegovic guadagna due liberi (2 su 2) e Torino è ancora lì a un punto. Pacher ben innescato da Reati spara un’altra tripla. Campani non molla e si prende altri due punti dalla sua mattonella. Pinkins beffa un ingenuo D’Almeida e si guadagna canestro e fallo (libero supplementare trasformato) e Torino mette la testa avanti. Caroti subisce il fallo di Traini sul tiro dalla lunga e colleziona tre tiri liberi (3 su 3). Sull’altro fronte Alibegovic mette dentro altri due liberi impattando nuovamente il punteggio che ora recita 60-60. Marks spara dalla media in faccia a Borra. Per Jacopo pronto riscatto in attacco con il giro in lunetta che freddamente trasforma in due punti fondamentali per mantenere l’equilibrio. Ivanov è chirurgico con l’assist per Pacher che tutto solo appoggia comodo. Purtroppo in questa fase Treviglio subisce la legge del bonus rimandando Alibegovic in lunetta (2 su 2). Caroti gioca con il cronometro ed arriva un fallo su D’Almeida che manda Ursulo in lunetta (1 su 2). La difesa di Treviglio si fa trovare ingenuamente scoperta e sulla sirena Alibegovic la punisce da sotto permettendo a Torino di andare all’ultimo riposo avanti di un punto: 66-65.

Quarta frazione.  Toscano inaugura il periodo con la tripla dalla punta. Risponde dopo un minuto Reati dal vertice. D’Almeida si guadagna un fallo: i tiri liberi portano solo un punto ma tanto basta per il nuovo pareggio. Traini rompe l’equilibrio con la tripla dal vertice. Alibegovic prima si fa rubare palla da Palumbo e poi commette un antisportivo sempre su Mattia (per il trevigliese 2 su 2 dalla lunetta). Anche Reati subisce un fallo su tiro dalla lunga e si ripresenta in lunetta lucrando anche il tecnico fischiato a coach Cavina (4 su 4). Il pubblico torinese rumoreggia per una mancata chiamata a favore dei gialloblu mentre sul lato opposto Caroti trova canestro e fallo (libero non trasformato). Cappelletti risponde in penetrazione con un canestro e fallo (supplementare a segno) per il -2. Reati da sotto trova il +4.  Prezioso fallo conquistato da Borra che con Torino in bonus vuol dire liberi (1 su 2). A -4’ la gara è ancora lontana dall’essere decisa ed infatti Pinkins manda in bonus Treviglio (1 su 2). Il rimbalzo offensivo con canestro e fallo di Borra coronano un buon suggerimento di Ivanov (libero aggiuntivo a segno) con un +6 per Treviglio. Toscano non ci sta e trova un’altra bomba. Mancano 180” e Cappelletti per poco non guadagna il gioco da tre punti. Si accontenta quindi dei tiri dalla carità (1 su 2). Il pubblico di casa continua a rumoreggiare per le decisioni arbitrali ma Caroti porta alla causa almeno un punto dalla lunetta. Borra giganteggia in difesa. Cappelletti trova altri due punti dai liberi e Torino è ancora lì. Alibegovic impatta a -56”. L’azione in attacco per Treviglio non va buon fine e ad un secondo dalla fine Campani perde palla lasciando a -1” palla agli ospiti. Doveroso doppio time out dalle due squadre per disegnare l’ultima azione sul risultato di 84-84 che fa presagire un probabile over time. Ma la Bcc capitalizza al meglio il possesso dalla rimessa con l’assist di Caroti per Pacher: la difesa torinese sta a guardare pensando che il tempo sia terminato ed invece il più lesto è AJ dalle cui mani arriva il punto n. 20 che significa vittoria. All’incredulità dei gialloblu fa da contraltare la gioia dei ragazzi di Vertemati!

Conclusioni. Gara che ha sempre vissuto sul filo dell’equilibrio ma che Treviglio alla fine merita di portare a casa per averci creduto fino all’ultimo secondo. Torino vive molto sull’ottima serata di Campani ben coadiuvato da Cappelletti mentre tradiscono le attese Pinkins e Marks. Ad Alibegovic invece è mancata la serenità, soprattutto nell’ultima frazione, dopo la consueta gara di sostanza. Per la Bcc vittoria invece del collettivo, con un Borra profeta in patria che si porta a casa una meritata doppia doppia ed il mio personale mvp. Molto bene ancora Reati e Palumbo, soprattutto quest’ultimo con una prova di maturità e punti importanti nei momenti topici. AJ Pacher ha il merito di mettere il sigillo ad una gara destinata diversamente al supplementare mentre Caroti ha avuto la lucidità di conquistare falli preziosi. Per Ivanov, stasera senza realizzazione, la palma del suggeritore con 6 assist. Con il morale alle stelle si tornerà ora a giocare al PalaAgnelli questa volta ospitando la Fortitudo Agrigento di Tony Easley in un match che si preannuncia già interessante e divertente. Appuntamento allora a sabato sera per riabbracciare i biancoblu.

Giuseppe De Carli

ULTIME NEWS

PREGARA STAFF MANTOVA – BCC TREVIGLIO
04/12/2020
“Caro Babbo Natale vorrei…” L’iniziativa che donerà pasti tramite il Banco Alimentare
04/12/2020
Focus Staff Mantova
03/12/2020

CLASSIFICA

Serie A2 - Girone A

PosTeamPTI
16
26
32
42
52
62
72
80
80
100
110
120
130
140

PROSSIMA PARTITA

MANTOVA vs TREVIGLIO

05/12/2020
Serie A2 - Girone A