Focus Avversario: Edilnol Biella

Un secondo posto in compagnia di Casale ed Agrigento, due vinte nelle ultime cinque ed un Biella Forum sempre più decisivo per la rincorsa ai piani alti della classifica. Si presenta così la Edinol Biella, a lungo capolista e vera sorpresa della prima parte di campionato, ed oggi alla ricerca del miglior piazzamento possibile. Squadra giovane e dotata di uno straordinario atletismo quella allenata da coach Galbiati. Nel quintetto composto da Saccaggi, Donzelli ed il duo Polite- Omogbo, spicca il talento di Giordano Bortolani, protagonista di una stagione meravigliosa che gli è valsa anche la prima convocazione in Nazionale. All’andata l’Edinol espugnò l’allora “PalaAgnelli” di Bergamo per 53-60.

IL QUINTETTO

#15 Lorenzo Saccaggi, Playmaker. Prodotto del vivaio del Pistoia Basket, classe ’92, è un giocatore esperto della categoria; ha, infatti, vestito le canotte di fra Casalpusterlengo, Verona e Siena. Ma è proprio a Biella che ha avuto la sua consacrazione nella scorsa stagione, finendo in doppia cifra per punti realizzati (12.04 in stagione regolare e ben 14.57 nei playoff). Regista con grande visione di gioco, ha debuttato nel 2009 in Legadue proprio con Pistoia dove, nella stagione 2012-13, con 33 presenze, è fra i protagonisti della promozione in Serie A dei biancorossi toscani. Vanta la partecipazione ai FIBA EuroBasket Under 20 del 2012 con la maglia della Nazionale di categoria. In questa stagione è sceso in campo 33’ di media segnando 13.2 punti/gara (50% da due e 33% da 3) , catturando 2.9 rimbalzi e distribuendo 3.4 assist ai compagni.

#12 Giordano Bortolani, Guardia. Il classe 2000 sta vivendo una stagione da protagonista con Biella, con più di 16.3 punti di media, il 48% da 2, il 35% da 3, il 84% ai liberi, 3 rimbalzi a gara. Settore giovanile Olimpia Milano, con cui è ancora legato contrattualmente, arriva da un’esperienza in B a Bernareggio (10.25 punti di media) e da una in A2 a Legnano (12.46 punti di media in stagione regolare). Figlio d’arte, ha indossato la maglia della Nazionale Under 18 e Under 20. Con le scarpette rosse, ai tempi dell’Under 17, guidata da coach Galbiati, ha vinto lo scudetto. Farà con ogni probabilità parte della spedizione azzurra agli Europei Under 20 con coach Vertemati ma nel frattempo si gode la prima convocazione in Nazionale maggiore.

#24 Ed Polite jr., Ala Piccola. Rookie classe ’97, 196 centimetri per 100 chilogrammi, proviene da Radford, dove è entrato negli annali quale miglior rimbalzista. Agile e potente, veloce sotto canestro a rimbalzo, si è laureato con la sua squadra NCAA difensore dell’anno della Big South Conference nel 2019 con 13.4 punti, 9.5 rimbalzi (di cui 2.4 offensivi) e 1.2 stoppate in 33 minuti di utilizzo. Con il suo atletismo e dinamismo regala ai tifosi di Biella 12 punti di media, col 56% da 2, 6.1 rimbalzi e 14.33 di valutazione.

 #0 Daniel Donzelli, Ala Grande. Nato a Cremona il 28 settembre 1996, ha firmato un contratto biennale con i rossoblù quest’anno. Daniel inizia la sua carriera alla Vanoli Cremona, attirando l’attenzione dei talent scout che lo hanno segnalato nel 2012 per partecipare, a Charlotte, al Jordan Brand Classic Tournament. Ha vinto l’oro con l’Under 18 a Mannheim nel 2014. Donzelli si è poi trasferito a Casalpusterlengo, completando il percorso giovanile, fino alla prima squadra. Nel 2016 esordisce con Brindisi in serie A, per poi passare a Forlì. Per lui 7.1 punti (54% dalla media e 24% da 3), 6 rimbalzi.

#2 Emmanuel Omogbo, Centro. Lungo nigeriano, nato a Lagos nel 1995, torna in Italia dopo la brillante esperienza del 2017 a Pesaro (326 punti segnati in 30 gare disputate, con 9 rimbalzi e 1.3 assist), da rookie, proveniente da Colorado State Rams, dove ha concluso con 14 punti e 10 rimbalzi di media. Nelle ultime stagioni l’agile ed esplosivo centro di 203 cm per 95 kg, ha indossato le maglie di K.K. Pieno Zvaigzdes (Lituania) e dell’Ironi Kiryat Ata (Israele). I suoi numeri attuali: 11.7 punti (in 26’ di utilizzo medio), un apprezzabile 50% da due e 7.3 rimbalzi a gara. 

LA PANCHINA

#22 Federico Massone, Playmaker. Valdostano nato ad Aosta nel 1998, vivaio biellese, è un play puro di 186 cm per 70 kg, molto migliorato negli ultimi anni, soprattutto fisicamente per potersi ritagliare minuti importanti in A2. Nella stagione scorsa il gesto più bello, che lo incorona come campione non solo sul campo: ha fermato la carriera per donare il midollo osseo alla sorella Marina, affetta da un raro linfoma. I suoi numeri: 3.6 punti, 2.9 assist in quasi 18 di utilizzo.

#20 Matteo Pollone, Guardia. Per il più piccolo dei fratelli Polloni (classe 1999) inizia il 4° anno in rossoblu. Nato a Vercelli, fratello di Luca ex Biella, 190 cm per 81 kg, è stato un punto fermo dell’Under 20 piemontese. Più guardia che play, quest’anno scende in campo per circa 10’, segnando una media di 2.4 punti, col 41 % da 2, conditi da 2.3 rimbalzi.

#11 Lodovico Deangeli, Ala Piccola. Il 2000 proveniente dalla Servolana Trieste ha potuto, finora, mettersi in mostra solo in Supercoppa (5 punti in 12’ di media, 50%2, 33%3 e 4 rimbalzi). Capace di giocare in più ruoli, una brutta frattura al quarto metacarpo della mano destra in precampionato l’ha tenuto ai box ad inizio stagione.

#21 Eric Lombardi, Ala Grande. Cavallo di ritorno, il ’93, nato a Torino, rientra a Biella dopo importanti esperienze nella massima serie e in A2 (Pistoia, Brescia, Treviso). Con i rossoblu ha esordito nel 2011/12 in Serie A (79 gare giocate dal 2009 al 2015) con 373 punti segnati. Il 6 gennaio 2015 partecipa all’All Star Game di Mantova, vincendo il premio di MVP della serata e la gara delle schiacciate. Veste poi, per un biennio, la canotta di Pistoia (A1), disputando 59 partite e mettendo a segno 286 punti. Nel dicembre 2017 firma con Treviso dove diventa un giocatore insostituibili fino ai play off contro Trapani quando di s’infortuna al tendine d’Achille della gamba destra, chiudendo anzitempo la stagione con i trevigiani promossi in A1. Nelle 18 gare disputate finora, va a referto con 7.7 punti (52%2 e 35%3) e 5.9 rimbalzi.

#10 Simone Barbante, Centro. Lungo marchigiano, cresciuto nel settore giovanile di Treviso, dove ha vinto il titolo italiano con l’Under 20, la coppa Italia e si è guadagnato la promozione in A1, è a Biella per farsi le ossa. 213 cm per 95 kg. Nei quasi 12 minuti di utilizzo, realizza 4.1 punti con un ottimo 52% da 2.

ULTIME NEWS

Grazie a tutti, ritorneremo presto!
09/04/2020
Emergenza COVID-19: La FIP dichiara conclusa la stagione 2019/2020 del Campionato di A2 maschile
07/04/2020
LNP lancia il format “Leggende”: la sfida tra i giocatori più amati dei club di A2
30/03/2020

CLASSIFICA

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST

PosSquadraPTI
136
232
332
430
528
628
728
828
926
1022
1120
1216
1314
1410

PROSSIMA PARTITA