24″:BCC TREVIGLIO – ORLANDINA BAKET 74-67

BCC TREVIGLIO – ORLANDINA BASKET 74-67 (21-19; 21.15;14-19;18-14)

Ribalta nazionale per la Bcc che affronta davanti alle telecamere di Sportitalia i siciliani di Capo d’Orlando, giunti a Treviglio con la necessità di vincere per alimentare le speranze di salvezza. Per contro Treviglio festeggia le 300 panchine di Vertemati (raggiunge mercoledì a Biella) con la maglia speciale consegnata a coach Adriano dal “totem del basket trevigliese” Alberto Mattioli. Alla fine la spunta la Bcc che ha la meglio su una Capo d’Orlando mai doma che ha replicato colpo su colpo ogni tentativo di fuga dei ragazzi biancoblu.

La Bcc scende in campo con Pacher, Collins, Caroti, Palumbo, Borra. Coach Sodini risponde con Elmore, Laganà, Keller, Mobio, Bellan.

Il primo tiro biancoblu di Borra viene fermato dal ferro. Keller invece inaugura la partita da sotto canestro. Elmore piazza la tripla dalla punta e miglior inizio Orlandina non poteva immaginarlo. Caroti prova ad accendere i suoi con una tripla mentre la prima penetrazione di Palumbo costa a Mobio il fallo ed il giro in lunetta per Mattia (0 su 2). Il jump di Caroti porta due punti di tabella mentre si innesca anche Marco Laganà che mette quattro punti in sequenza. A -5’57” arriva il turno di Collins che viene fermato sul tentativo dalla lunga guadagnandosi tre liberi (1 su 3). Elmore pasticcia sotto le plance e poi commette due falli consecutivi che portano Capo in bonus. La tripla di Pacher riporta il risultato in parità ma Bellan trova subito il modo di rimandare avanti i siciliani. Le due squadre decidono di prodursi nei tiri dalla lunga ed anche Palumbo si iscrive al club delle triple. Keller non è da meno e siamo già a sei bombe in sette minuti. Collins aggiorna le statistiche dal fondo. Borra suggerisce per Pacher che deve solo schiacciare. Anche Mobio entra nel tabellino dalla media. Palumbo uomo assist per Borra che non si fa pregare e a -36” Sodini chiama time out. Lucarelli e Borra disegnano due canestri che portano al riposo con Treviglio avanti 21-19 dopo un primo tempo dominato dall’equilibrio.

Seconda frazione. La conclusione di D’Almeida viene respinta dal ferro mentre Borra non perdona l’errore difensivo di Keller. Lucarelli in allontanamento piazza la tripla mentre Borra in reverse fallisce un facile canestro. Il no look di Borra offre un cioccolatino a D’Almeida che deve solo appoggiare. Elmore va in lunetta (1 su 2). Orlandina prova a metter pressione prendendo due falli che non portano punti. Palumbo predica basket ed arrivano altri due punti per D’Almeida. Siciliani che accorciano dalla carità con Mobio (2 su 2). La tripla di Pacher mette cinque punti di distacco Bellan accorcia con quattro punti consecutivi. Un Collins sgusciante realizza dalla media poi è Laganà che rimette Orlandina a -1. Vertemati chiama time out a -3’16”. Pacher combatte nel traffico (e contro i falli non sanzionati) e i due punti sono confezionati. Sul capovolgimento di fronte Keller e Bellan si scontrano costringendo gli arbitri a fischiare l’interruzione del gioco. Dalla panchina orlandina arriva qualche gesto di nervosismo poi gli animi progressivamente si calmano. Nello scontro ha la peggio Bellan che è costretto a uscire in barella. Si riprende il gioco dopo molti minuti di stop ed è ancora Pacher a schiacciare. Lucarelli risponde dalla lunga così come Palumbo con pallone che accarezza solo il cotone. Altra tripla di Pacher e nuovo time out per Sodini a -41” sul -8. Due buone difese trevigliesi e due falli spesi da Orlandina portano agli ultimi 5” della frazione. Time out per Treviglio. Collins prova l’ultima penetrazione ma senza successo e si va al riposo lungo con Treviglio avanti 42-34 mentre Bellan lascia il Palafacchetti accompagnato dagli applausi del pubblico.

Terzo periodo. Elmore fallisce dalla media mentre Querci dal pitturato non fallisce. Caroti riprende il discorso interrotto con le triple e porta Treviglio nuovamente al massimo vantaggio. Keller penetra con facilità nell’area piccola mentre Pacher frana davanti alla difesa orlandina. Pacher finalmente si vede riconosciuto un fallo ed il giro in lunetta porta in dote almeno un punto. Gli ospiti però in un amen rientrano in partita: Laganà fa vedere le sue doti balistiche infilando due triple consecutive che riportano Orlandina a -2. Vertemati non può che chiamare time out. Pacher piazza il canestro dalla media e l’uscita dal time out porta maggiore energia in difesa. Il tiro dalla lunga di Collins, respinto dal ferro trova pronto Borra per un tap in vincente. La verve di Laganà porta Orlandina in lunetta (1 su 2). La tripla di Reati mette un po’ di distanza in un momento delicato del match ma dai due liberi di Donda (0 su 2) nasce la tripla di Elmore che riporta sotto gli ospiti (-5). A -2’52” Orlandina va in bonus. Un minuto di errori su entrambi i fronti non rovina una partita comunque viva e assolutamente godibile. Keller, imprendibile, porta alla causa canestro e fallo (libero trasformato) e la gara è nuovamente riaperta. Ultimi 60”: air-ball di Elmore per Keller per il pareggio.. Collins fa il cameriere e ristabilisce il distacco di un possesso. Sulla sirena la caparbietà di Borra porta al giro in lunetta (1 su 2). Si va all’ultimo riposo con Treviglio che conduce ancora 56-53.

Quarto periodo. Orlandina difende forte costringendo Treviglio all’infrazione di 24”. Elmore si prende il fallo da Collins (2 su 2). Il 3 siciliano piazza altri due punti in sospensione ed ora gli ospiti sono avanti (+1). Collins continua ad avere le polveri bagnate mentre Keller imperversa. Reati, ben servito dal fondo da Borra, deposita a due mani la palla nel canestro per i primi due punti biancoblu della frazione. Il reverse di Borra ristabilisce il vantaggio trevigliese ma la gara ormai è in pieno equilibrio. La frenesia condiziona entrambe le squadre e giustamente arriva il time out (chiesto da Sodini) per rimettere ordine nei due quintetti inaugurando gli ultimi 5’. Reati si produce in un’altra tripla che prova a scavare il solco. A fermare l’inerzia trevigliese ci pensa ancora Keller che va in lunetta (1 su 2). Pacher lo imita (1 su 2). Sempre efficace Keller che si produce in una scenografica schiacciata. Con Orlandina in bonus da tempo arrivano due liberi di Palumbo (trasformati). Borra si vede fischiare un fallo discutibile ma Lucarelli non ne approfitta e fa 0 su 2. Laganà non molla e gli ospiti sono ancora a -2 negli ultimi 180”, inaugurati con un 2 su 2 di Palumbo. Altri due liberi li conquista Collins che fa 2 su 2. Sodini chiama time out a -1’32”. Elmore, astuto, si prende tre liberi su contatto con Collins e a -48” Orlandina è ancora lì (-3). Un nervoso Laganà tenta la soluzione dalla lunga ma poi commette fallo e Caroti lucra un giro in lunetta (2 su 2). L’area trevigliese è una tonnara ma Collins è il più lesto a prendersi il fallo (2 su 2 dalla lunetta). E qui finisce una gara infinita. Merito a Capo d’Orlando averci creduto fino in fondo ma anche alla Blu Basket che oggi ha voluto fortemente la vittoria. Cinque uomini in doppia cifra (Pacher, Collins, Borra – in doppia doppia con 12 rimbalzi – Palumbo e Caroti) e il contenimento delle palle perse hanno permesso di avere la meglio degli avversari, bersagliati dalla sfortuna (auguri a Bellan) e con Keller, Laganà ed Elmore una spanna sopra gli altri compagni. Dunque due L fondamentali per il proseguimento di questa prima parte della stagione che sta per volgere al termine prima di affrontare la “fase ad orologio”.

Giuseppe De Carli

ULTIME NEWS

Supercoppa LNP, Blu Basket nel girone B
12/08/2020
Top Sponsor: Colorificio Antony
12/08/2020
Top Sponsor: Remer Rubinetterie
11/08/2020

CLASSIFICA

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST

PosSquadraPTI
136
232
332
430
528
628
728
828
926
1022
1120
1216
1314
1410

PROSSIMA PARTITA