24″: AGRIGENTO – BCC TREVIGLIO 78-75

M RINNOVABILI AGRIGENTO – BCC TREVIGLIO 78-75 (18-24; 27-24; 12-14: 21-13)

La Bcc torna a viaggiare rendendo visita alla Fortitudo Agrigento, terza in classifica. Al Palamoncada la spuntano i padroni di casa dopo tre tempi in apnea. Fatale per Treviglio per l’ennesima volta l’ultimo quarto. Fallisce così il tentativo di aggancio ai siciliani anche se rimane la magra consolazione della differenza canestri a favore della Blu.

Quintetti che vedono i siciliani scendere inizialmente in campo con Easley (ex di lusso), James, Ambrosin, Chiarastella, De Nicolao. La Bcc risponde con Pacher, Palumbo Borra Caroti Collins.

Il primo minuto scorre senza canestri e la gara viene inaugurata da Borra. Ambrosin pareggia subito dalla lunetta. Treviglio fatica a farsi spazio nella munita difesa siciliana e i tentativi dalla lunga di Palumbo e Caroti non producono effetto. Ci pensa invece Easley in campo aperto a piazzare il primo vantaggio di casa. Borra viene fermato nel tentativo di schiacciata e si prende un 2 su 2 dalla carità. La tripla di Collins ferma i tentativi di accelerazione di Agrigento mentre la Blu si fa apprezzare in questa fase per la particolare efficacia nei rimbalzi difensivi. Assist Collins-Borra con Jacopo deve solo appoggiare. Easley non ci sta e trova a sua volta la schiacciata vincente. Pepe in un amen piazza cinque punti sanguinosi per il +2. Replica immediatamente Caroti dalla lunga e Treviglio mette ancora avanti la faccia. Borra in reverse lotta e trova altri due punti. Easley porta al bar Jacopo e rimette in carreggiata Agrigento. Ottimo gioco di Reati che pesca canestro e fallo (aggiuntivo trasformato). Collins slalomeggia nel pitturato e trasforma la giocata in due punti d’oro subendo anche fallo. Coach Cagnardi decide di fermare il gioco. Si riprende con il libero aggiuntivo fallito da Collins. Easley, vero mattatore della gara, giganteggia nell’area piccola e guadagna canestro e fallo per un gioco da tre punti. Reati piazza dalla carità altri due punti per il massimo vantaggio Treviglio (+5) a -33”. Easley continua a far male poi Caroti suggerisce a Palumbo l’ultimo tiro della frazione dal vertice. Si chiude quindi con un confortante 24-18 per la Bcc.  

Secondo periodo. Taddeo prova la tripla e sul rimbalzo offensivo è lesto D’Almeida per due punti facili. La tripla di Pepe mantiene Agrigento a contatto. Il pubblico di casa inizia a rumoreggiare per un paio di mancate chiamate arbitrali. E intanto Treviglio ne approfitta per la seconda tripla di Collins. Arriva anche la tripla di James dopo una serie di pasticci con palla a terra degni del miglior rugby. James si ripete dalla lunga portando Agrigento a -2. Vertemati chiama un necessario time out per fermare l’inerzia siciliana. Si rivede la Bcc con Reati. James si è però acceso e arriva la terza tripla di serata. Non è da meno Collins che la piazza dal vertice. Pepe è il solito furetto e si prende fallo e canestro (l’aggiuntivo non viene trasformato). Chiarastella appoggia con mano morbida il pareggio e per la Bcc è tutto da rifare. Bravo Reati in penetrazione a fil di sirena mentre in velocità Collins prova a innescare Pacher che subisce fallo (per lui uno 0 su 2). James non si ferma più ed nuovo pareggio. Collins si guadagna un fallo su tiro dalla lunga ed in lunetta fattura 2 punti. James è bravo anche in reverse e la partita non si schioda dalla parità. Finalmente arriva il canestro di tabella di Pacher che inaugura la sua serata fino a questo momento un po’ opaca. La nona palla persa da Treviglio innesca James che in contropiede deve solo appoggiare a canestro. Palumbo nella bolgia del Palamoncada ha la freddezza necessaria per piazzare la tripla. Collins dispensa un assist che innesca Borra sotto canestro. James si prende un fallo che lo manda per la prima volta in lunetta (1 su 2). Una giusta chiamata arbitrale su Palumbo intento al tiro da tre scatena il pubblico di casa: per Palumbo comunque un 2 su 3 che in questa fase è oro visto il vantaggio di due possessi pieni. Ambrosin accorcia il distacco da oltre arco mentre l’ultimo tiro di Collins viene respinto dal ferro ed anche Easley non ha maggior fortuna sulla sirena. Si va quindi al riposo con un 48-45 per Treviglio.

Terzo periodo. Bcc che spreca subito la prima azione con un’infrazione di 24”. Anche Agrigento non è da meno e butta alle ortiche tre possessi consecutivi. Ne approfitta Collins a canestro dal pitturato. La tripla di Palumbo prova a scavare un solco mentre Collins con un coast to coast trova il contrasto di Easley. Dalla lunetta arriva un 2 su 2 per il + 12. Treviglio difende bene e piazza altri due punti con Collins (20 per lui). Cagnardi blocca subito il gioco. James con la tripla riattiva i suoi mentre per Palumbo sull’altro fronte arriva solo il primo ferro. De Nicolao piazza due punti dalla media ed arriva anche il time out di Vertemati sul +7. Altra palla persa per la Bcc e altri due punti di Chiarastella. Borra perde un sanguinoso pallone che trova il contropiede di Agrigento ancora a segno. Altra infrazione di 24” per la Bcc con Agrigento che prende fiducia. Treviglio ha le polveri bagnate e buon per lei che anche i siciliani pasticciano sotto le plance. La gara non è stilisticamente bella ma non mancano né i contatti né l’agonismo. Caroti scappa in penetrazione e coglie canestro e fallo in un momento chiave della partita. La tripla di James viene sputata dal ferro. Il canestro non è amico neppure di Agrigento mentre in attacco Treviglio fallisce due facili occasioni da sotto con Collins. James si rifà con un gioco da tre (libero trasformato) per il -3. Collins chiude il tempo con altri due punti che portano le squadre all’ultimo intervallo 62-57 ancora per Treviglio.

Quarto periodo. La Bcc ci mette subito intensità guadagnando un paio di extra possessi premiati poi con il canestro sulla sirena di Pacher. Le palle perse si sprecano da parte di entrambe le squadre. Ambrosin rompe la sterilità dei siciliani dalla media con quattro punti consecutivi. Collins viene stoppato da Easley è arriva il time out di Vertemati sul +3. Chiarastella piazza il colpo dal pitturato ed ora Agrigento è li ad un punto. Sotto le plance non c’è lucidità e sia Borra che Pacher buttano alle ortiche due punti facili. AJ difende forte su James e per il 23 siciliano arriva un giro in lunetta (1 su 2); tanto basta per il pareggio. A -5’36” inizia una nuova partita. Treviglio continua a perdere palloni ed arriva subito dopo anche il fallo in attacco di Palumbo che sembra confermare l’inerzia acquisita da Agrigento. Si accendono gli animi in capo con Palumbo che cade a terra per un colpo ricevuto. La terna distribuisce un paio di falli tecnici con lo scopo di calmare gli animi. De Nicolao con un bel sottomano porta avanti i padroni di casa. Reati nel traffico del pitturato si prende un fallo ma i liberi producono solo un punto. Con le due squadre in bonus arrivano due tiri dalla lunetta per Easley (1 su 2). La tripla di Collins riporta avanti la Bcc ma è ancora James a presentarsi sulla linea della carità (2 su 2). Collins piazza altri due punti di tabella ed ora si va avanti punto a punto. Easley ancora a segno così come Collins. Easley da gran trascinatore guadagna canestro e fallo lottando come un leone sotto le plance (libero trasformato). Collins dimostra di volersi prendere la squadra sulle spalle e a -1’ 14” trova il fallo che lo manda in lunetta (1 su 2). A 45” dal termine e sulla sirena dei 24” arriva la tripla di James che costringe Vertemati ad un immediato time out sul -4. Il tentativo dalla lunga di Collins trova solo il ferro e per Agrigento la gara è praticamente vinta. Gli ultimi 35” sono utili solo per il giro in lunetta di James (1 su 2), due punti di Collins e l’ultimo assalto trevigliese che s’infrange sulla diga agrigentina.

Concludendo, Treviglio torna dalla Sicilia con l’ottima prova di Collins (32 punti) e con la doppia cifra raggiunta da Reati e Palumbo. Purtroppo a poco è servito il dominio a rimbalzo con Pacher e Borra (11) ma ancora una volta la Bcc deve fare mea culpa per le 17 palle perse che nell’economia di una gara giocata punto a punto suonano come il vero handicap di questa sera. Tra i siciliani devastante James (35 punti e 37 di valutazione) dopo un inizio in sordina e la doppia doppia del solito Easley. Appuntamento a giovedì per la gara infrasettimanale contro Scafati di JJ Frazier, reduce dalla sconfitta nel derby contro Napoli.

Giuseppe De Carli

ULTIME NEWS

Devis Cagnardi è il nuovo allenatore della Blu Basket
09/07/2020
Grazie Treviglio
08/07/2020
Adriano Vertemati non è più l’allenatore della Blu Basket Treviglio
08/07/2020

CLASSIFICA

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST

PosSquadraPTI
136
232
332
430
528
628
728
828
926
1022
1120
1216
1314
1410

PROSSIMA PARTITA